( )

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
( )
album in studio
ArtistaSigur Rós
Pubblicazione28 ottobre 2002
Durata71:10
Dischi1
Tracce8
GenerePost-rock
Musica d'ambiente
EtichettaFatCat Europa
Smekkleysa Islanda
ProduttoreSigur Rós
RegistrazioneSundlaugin, Mosfellsbær (Islanda)
FormatiCD, 2 LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[1]
(vendite: 15 000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 100 000+)
Sigur Rós - cronologia
Album precedente
(1999)
Album successivo
(2005)
Singoli
  1. Untitled #1 (Vaka)
    Pubblicato: 12 maggio 2003

( ) è il terzo album in studio del gruppo musicale islandese Sigur Rós, pubblicato il 28 ottobre 2002 dalla FatCat Records

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il disco si compone di otto brani senza titolo (sebbene il gruppo stesso abbia assegnato dei titoli provvisori in fase di lavorazione)[3] e risulta diviso in due parti distinte: i primi quattro brani sono caratterizzate da sonorità «leggere e ottimistiche», mentre i restanti risultano più «rudi e malinconici».[3] Le due parti sono divise da 36 secondi di silenzio.

Tutti i brani di questo disco sono cantati in Vonlenska, lingua inventata dal gruppo.[4]

La cantante islandese Björk ha contribuito al pianoforte in brano Untitled #3 (Samskeyti). Una versione alternativa di Untitled #4 (Njósnavélin) è stata usata per l'ultima scena del film Vanilla Sky, mentre Untitled #7 (Dauðalagið) è stata utilizzata per il trailer di lancio del videogioco Dead Space.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Sigur Rós.

  1. Untitled (Vaka) – 6:38
  2. Untitled (Fyrsta) – 7:33
  3. Untitled (Samskeyti) – 6:33
  4. Untitled (Njósnavélin) – 6:56
  5. Untitled (Álafoss) – 9:57
  6. Untitled (E-Bow) – 8:48
  7. Untitled (Dauðalagið) – 13:00
  8. Untitled (Popplagið) – 11:45
CD bonus nella riedizione del 2022
  1. Untitled #9 - Smáskifa 1 – 4:38
  2. Untitled #9 - Smáskifa 2 – 2:47
  3. Untitled #9 - Smáskifa 3 – 4:22
  4. Untitled #7 (Jacobs Studio Sessions) – 11:09
  5. Untitled #8 (Jacobs Studio Sessions) – 13:14
  6. Untitled #6 (Jacobs Studio Sessions) – 8:02

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Amiina
    • María Huld Markan – violino
    • Edda Rún Ólafsdóttir – violino
    • Ólöf Júlía Kjartansdóttir – viola
    • Sólrún Sumarliðadóttir – violoncello
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2022) Posizione
massima
Australia[5] 49
Austria[5] 53
Belgio (Fiandre)[5] 33
Belgio (Vallonia)[5] 50
Danimarca[5] 24
Finlandia[5] 24
Francia[5] 19
Germania[5] 33
Irlanda[6] 17
Norvegia[5] 6
Paesi Bassi[5] 59
Regno Unito[7] 49
Svezia[5] 50
Svizzera[5] 86

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) GOUD EN PLATINA - albums 2010, su Ultratop. URL consultato il 29 dicembre 2022.
  2. ^ (EN) ( ), su British Phonographic Industry. URL consultato il 29 dicembre 2022.
  3. ^ a b (EN) ( ), su Sigur Rós. URL consultato il 21 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2019).
  4. ^ Federico Guglielmi, Rock 2001-2010: 100 album fondamentali, in Mucchio Extra, n. 26, Stemax Coop, estate 2011.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l (NL) Sigur Rós – (), su Ultratop. URL consultato il 24 novembre 2022.
  6. ^ (EN) Sigur Rós, su irish-charts.com. URL consultato il 24 novembre 2022.
  7. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 03 November 2002 - 09 November 2002, su Official Charts Company. URL consultato il 24 novembre 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock