'Ndrina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

'Ndrina è sinonimo di cosca malavitosa nel gergo calabrese della 'ndrangheta. È gestita in prevalenza da una famiglia — termine da intendersi nel suo modo più naturale, ossia di consanguinei — che controlla un particolare territorio come un paese o un quartiere di una città, e da altri soggetti affiliati. Il nome di una 'ndrina quindi non è altro che il cognome della famiglia o in alcuni casi i cognomi di più famiglie che nel tempo hanno stretto legami matrimoniali anche spinte da motivi economici[1] (Pelle-Vottari, Nirta-Strangio...).

Il capo di ogni 'ndrina viene detto genericamente capubastuni (capobastone)[2], mentre più 'ndrine di un paese formano la locale.[3]

In Calabria vi sono almeno 150 'ndrine, molte delle quali con collegamenti in tutta Italia e all'estero.[4][5]. Secondo una indagine di Demokopica del 2013 vi sarebbero almeno 400 'ndrine con 60.000 affiliati di cui 40.000 in Calabria[6].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

La parola potrebbe derivare dal vocabolo greco antico ἀνήρ, ἀνδρός (anèr, andròs, lat. vir, viri, uomo) come la stessa parola Ndrangheta, oppure secondo altri dal semplice diminutivo gergale di Malandrina, intesa come malavita[2][7]

Le doti o fiori[modifica | modifica wikitesto]

« E il mio obiettivo era raggiungere le cime più alte della ‘ndrangheta. E una volta che si raggiunge l’apice è finita: non puoi più fidarti di nessuno, devi guardarti alle spalle, spostarti da un luogo all’altro, fuggire dai nemici. E alla fine ti ritrovi solo, senza famiglia e senza amici. »

(Confessione del pentito Antonio Belnome, ex capolocale di Giussano[8])

Le "doti" o "fiori" sono i termini con i quali si vuole indicare una sorta di scala gerarchica a "gradi" dell'organizzazione criminale. Si ottiene una dote per particolari meriti o per diritto di nascita (il caso del "giovane d'onore"), e ogni dote dà la possibilità di accedere a particolari funzioni (capo-locale, contabile...) in seno a una 'ndrina, ad un locale o ad organismi superiori (mandamento, camere di controllo e crimine), e conoscenze a cui prima non poteva accedere. Un affiliato con una certa dote non è tenuto a sapere chi ha una dote superiore alla sua, quale essa sia e cosa comporta in termini di potere.

Una dote viene conferita mediante dei riti ben definiti, differenti ognuno per ogni dote, e viene data da affiliati che possiedono la dote che si conferisce o superiore. Inoltre la dote viene ricevuta sempre da un membro della propria 'ndrina/locale e qualora venga conferita in un locale al di fuori della Calabria, deve essere avallata dal locale calabrese di riferimento.[9]

Partendo dalla dote o grado più basso, la struttura gerarchica degli appartenenti ad una ’ndrina a sua volta appartenente a una locale:

  • contrasto o associato, non è una dote ma è la definizione di chiunque non faccia parte dell'organizzazione ed è in constrasto con la stessa
    • contrasto onorato,[10] Anche questa non è una dote, ma è un termine usato per descrivere una persona che desidera affiliarsi, in prova per un periodo di tempo (da pochi mesi a qualche anno) non facente ancora parte dell'organizzazione.
    • giovane d'onore,[10] affiliato per diritto di sangue, una dote non di merito ma per diritto di nascita, appartiene quindi ai figli di esponenti già facenti parte della 'ndrangheta come buon auspicio affinché in futuro possano diventare uomini d'onore.
  • picciotto d'onore[10] ovvero i soldati della 'ndrina.
  • camorrista,[10] affiliato con funzione simile al capodecina di Cosa Nostra, è più anziano del picciotto d'onore ed è colui che gli assegna gli incarichi.
  • sgarrista[10] o camorrista di sgarro, colui che riscuote le tangenti e si occupa della contabilità, simile al consigliere di Cosa Nostra.

Sorella d'omertà[modifica | modifica wikitesto]

Nella 'ndrangheta giocano un ruolo fondamentale anche le donne, già a fine '800 si registrano casi di donne battezzate nell'onorata società. Per la donna è prevista una figura tipica che prende il nome di sorella d'omertà che principalmente deve dare assistenza ai latitanti, ma può anche riscuotere le estorsioni, portare ordini dei capi detenuti all'esterno del carcere; molti beni appartenenti ai sodalizi criminali vengono intestati alle donne ma non sono mancati casi in cui alle donne è stato affidato il comando della 'ndrina poiché il marito capobastone era morto oppure arrestato. Nell'operazione Isola Felice degli anni '90 il pentito Antonio Zagari, ma anche la pentita Rita Di Giovine affermano che oggi la donna non ha affiliazione e non fa alcun giuramento nei confronti dell'organizzazione, e solo per casi particolare: moglie, figlia di un boss o una donna particolarmente meritevole le viene dato il nome di sorella d'omertà[11].

'ndrina distaccata[modifica | modifica wikitesto]

Se una 'Ndrina all'interno del locale di 'Ndrangheta raggiunge il numero di 50 affiliati (aventi tutti la stessa copiata cioè il vertice del locale: caposocietà, capocrimine, contabile) il capobastone può dar vita alla cosiddetta ndrina distaccata che cresce di importanza rispetto alle altre 'ndrine e si estende sul territorio interessato; Il distaccamento però deve essere autorizzato dal locale di riferimento. In passato si potevano formare fino a un massimo di 7 'ndrine distaccate.[12]

'Ndrine operanti in Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata. Elenco delle 'Ndrine più influenti e luogo d'origine:

Catanzaro[modifica | modifica wikitesto]

Catanzarese
Località 'Ndrine Attività illecite
Catanzaro Abbruzzese, Catanzariti, Chiriaco, De Luca, Cosca dei Gaglianesi (Costanzo)[13] traffico di droga, traffico di armi e estorsioni
Albi Pisani
Badolato Gallelli
Belcastro Pane
Borgia Cossari,Pilo, Giacobbe, Danieli,Passafaro,Catarisano
Botricello Trapasso,Tropea
Cropani Trapasso
Chiaravalle Centrale Iozzo, Sestito
Davoli Procopio, Monterosso
Gagliato Grattà, Iozzo, Sestito
Guardavalle Gallace,[14] Cimino, Leuzzi, Mandalari, Novella, Riitano, Tedesco, Turrà, Vitale
Lamezia Terme Cerra, Anello, Fruci, Cannizzaro, De Fazio, Bagalà, Argento, Mauro, Corrado, Dattilo, Arcieri, Strangis, Gattini,[14] Giampà,[14], Daponte,[14] Gualtieri,[14] Iannazzo,[15] Mercuri, Mezzatesta, Pagliuso, Pane, Scalise, Torcasio,[14] Zamparo
Marcedusa Coco, Trovato
Petronà Carpino, Bubbo
San Sostene Procopio, Lentini
Sant'Andrea Apostolo dello Ionio Mongiardo, Codispoti, Cosentino
Santa Caterina dello Ionio Emmanuele, Colubriale, Fiorenza
Satriano Procopio-Altamura
Sersale Iazzolino
Soverato Arena,[14] Todaro, Chiefari, Iozzo, Novella,[14] Pilo, Tripodi, Sia, Procopio, Vallelunga, Monterosso Traffico di droga, traffico di armi, estorsioni, appalti pubblici
Torre di Ruggiero Chiefari
Vallefiorita Catroppa, Tolone, Bruno

Cosenza[modifica | modifica wikitesto]

Cosentino
Località 'Ndrine Attività illecite
Cosenza Cicero, Perna,[14] Lanzino-Patitucci,Pranno, Musacco-Castiglia,Rango-Zingari
Altomonte Magliari
Amantea Gentile, Africano, Besaldo Infiltrazioni nella pubblica amministrazione
Belvedere Marittimo Valante
Cariati Critelli[16]
Cassano all'Ionio Abruzzese,[14] Faillace,[14] Forestefano, Pepe[14]
Castrovillari Di Dieco[14]
Cetraro Muto, Polillo
Corigliano Abruzzese, Carelli,[14] Perri
Francavilla Marittima Portoraro[14]
Fuscaldo Fenia, Stummo
Mandatoriccio Greco,[16] Critelli[16]
Mirto Critelli
Paola Calvano,[14] Martello, Muto,[14] Scofano, Serpa[14]
Rende Lanzino[17] Infiltrazioni nella pubblica amministrazione
Rossano Galluzzi, Acri, Morfò,[14] Tripodoro[18]
Santa Maria del Cedro Femia
San Lucido Calvano, Tundis, Basile
Saracena Blotta[14]
Scalea Stummo, Valente infiltrazione pubblica amministrazione, traffico di droga e armi,

Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Crotonese
Località 'Ndrine Attività illecite
Crotone Barillari-Foschini, Vrenna-Bonaventura-Corigliano, Megna[14]
Casabona Alessio[14]
Cirò Farao, Marincola[14] traffico di droga, estorsioni
Cutro Dragone,[14] Grande Aracri[14] traffico di droga, appalti
Isola di Capo Rizzuto Arena,[14] Maesano,[14] Nicoscia,[14] Paparo[19] traffico di droga, appalti, estorsioni
Mesoraca Ferrazzo[20]
Papanice Megna,[14] Russelli[14]
Petilia Policastro Comberiati[14], Cosco, Garofalo
Rocca di Neto Iona[14]
San Leonardo di Cutro Trapasso, Mannolo
San Mauro Marchesato Greco
Strongoli Giglio[14]

Reggio di Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Provincia di Reggio Calabria
Località 'Ndrine Attività illecite
Reggio di Calabria Canale, Condello,[21] Di Giovine, De Stefano, Ficara, Iannò, Labate, Latella, Tegano, Libri, Caracciolo-Zindato,[14] Lo Giudice, Pizzimenti, Rosmini,[21] Saraceno,[21] Valle (trasferita a Vigevano)
Bagaladi Paviglianiti
Bova Talia
Bova Marina Scriva,[14] Vadalà[14]
Cardeto Serraino[21]
Calanna Greco
Condofuri Casile,[22] Paviglianiti, Rodà[22]
Fiumara Condello,[23] Araniti, Saraceno-Fontana, Rosmini-Serraino e Rugolino[24]
Melito di Porto Salvo Iamonte,[14] Zavettieri Smaltimento di rifiuti tossici, traffico di cocaina e di armi
Roccaforte del Greco Pangallo, Verno
Roghudi Favasuli, Maesano, Pangallo, Verno, Zavettieri
San Lorenzo Paviglianiti,[14] Stilo, Gagliardi
San Procopio Alvaro[25]
Sant'Eufemia d'Aspromonte Araniti[21] Alvaro[25]
Sinopoli Alvaro[25]
Scilla Nasone-Gaietti
Villa San Giovanni Bertuca,Buda, Condello,[21] Fontana, Garonfolo, Imerti, Saraceno, Zito

Piana di Gioia Tauro[modifica | modifica wikitesto]

Comuni di Gioia Tauro
Località 'Ndrine Attività illecite
Gioia Tauro Molè,[26] Piromalli,[26] Brandimarte Traffico di droga
Candidoni Albanese[27]
Cinquefrondi Petullà[28], Ladini[28] , Fioriglio[28], Rositano, Iannizzi, Giardino, Filippone[29]
Cittanova Ligato - Raso-Anselmo - Albanese - Gullace, Facchineri
Galatro Panetta
Giffone Larosa[30]
Laureana di Borrello Albanese, D'Agostino, Chindamo, Lamari,[31] Cutellè,[31] Tassone
Oppido Mamertina Bonarrigo, Ferraro, Gugliotta, Mammoliti, Mazzagatti, Polimeni, Stefanelli, Zumbo
Palmi Parrello, Gallico, Condello, Sgrò, Merlino, Sciglitano, Bruzzise[31]
Melicucco Filippone[29] Traffico di droga[29]
Polistena Longo,[32] Versace[32]
Rizziconi Crea[33]
Rosarno Bellocco,[34] Pesce[34]
San Ferdinando Albano, Lamalfa, Bellocco/Cimato e Pesce/Pantano[35][36][37][38]
Seminara Figliuzzi,[39] Gioffrè,[39] Romeo,[39] Santaiti[39] Caia[39]
San Giorgio Morgeto Facchineri
San Pietro di Caridà Albanese[27]
Serrata Albanese[27]
Taurianova Asciutto,[31] Cianci,[31] Avignone[40], Corica, Fazzalari, Furfaro,[31] Giovinazzo, Grimaldi,[31] Neri[31], Sposato, Viola, Zagari, Zappia
Varapodio Condello, Fazzalari, Bagnato, Polifroni, Arena

Locride[modifica | modifica wikitesto]

Locride indicata dalla linea blu
Località 'Ndrine Attività illecite
Locri Cataldo, Cordì,[34] Morabito
Africo Bruzzaniti,[14] Criaco,[41] Favasuli,[41] Mollica,[41] Morabito, Palamara, Zappia[41] traffico di armi e droga, appalti pubblici
Bruzzano Zeffirio Scriva, Morabito
Careri Cua, Pipicella
Caulonia Maione,[42] Manno[42]
Gioiosa Jonica Belfiore,[14] Demasi,[43] Gallizzi,[44] Ierinò,[14] Macrì (Commisso),[14] Mazzaferro, Sainato,[45] Scali, Ursino, traffico di droga, traffico di armi, estorsioni e sequestro di persona
Grotteria Bruzzese[22]
Mammola Callà[22]
Marina di Gioiosa Ionica Aquino,[41] Coluccio, Mazzaferro traffico di armi e droga
Monasterace Loiero, Ruga appalti nella zona in campo edilizio e controllo del settore agricolo.
Platì Tropeano, Barbaro,[14] Cirella,[22] Marando,[14][42] Papalia, Perre, Trimboli, Sergi traffico di droga, estorsioni, appalti e subappalti nel campo dell'edilizia
Roccella Jonica Carrozza,[46] Femia, Sainato
San Luca Strangio, Giampaolo, Nirta (La Maggiore), Pelle (Vottari), Romeo,[47], Mammoliti traffico di droga, traffico di armi, estorsioni, smaltimento di scorie nucleari, sequestro di persona
Sant'Ilario dello Ionio Belcastro, D'Agostino, Romeo
Siderno Coluccio, Costa, Macrì, Panetta
Stilo Crea-Simonetti, Metastasio

Vibo Valentia[modifica | modifica wikitesto]

Vibonese
Località 'Ndrine Attività illecite
Acquaro Mancuso, Albanese, Vallelunga, Maiolo[48]
Briatico Mancuso, Fiarè-Gasparro,[49] Accorinti[50]
Dasà Mancuso,Maiolo[48]
Dinami Mancuso, Albanese, Vallelunga, Oppedisano
Fabrizia Mancuso,Montagnese, Nesci
Filadelfia Mancuso, Anello-Fruci
Filandari Mancuso, Soriano[14] Traffico di droga, estorsioni
Filogaso Cracolici Appalti
Francavilla Angitola Mancuso,Fiumara-Anello-Fruci[51]
Gerocarne Mancuso, Loielo-Gallace-Emanuele-[51](Nella frazione di Ariola)
Limbadi Mancuso "Massima pericolosità"controllo del territorio"traffici internazionali di:armi,droga,materiale esplosivo,contrabbando,riciclaggio,smaltimento,usura,estorsione,racket,business,appalti pubblici,narcotraffico,edilizia,bische clandestine,gioco d'azzardo,prostituzione,truffa allo stato,sequestro di persona,infiltrazioni nella pubblica amministrazione,amministrazione politica,corruzione alle forze dell'ordine e allo stato.
Maierato Mancuso, Cracolici[52]
Mileto Galati (di San Giovanni in Mileto)[53], Mancuso,Pititto,[51] Prostamo, Tavella[54] Traffico internazionale di droga[55][56]
Mongiana Mancuso, Vallelunga[51]
Nardodipace Mancuso,Tassone (in frazione di Cassari)[51]
Nicotera Mancuso "Massima pericolosità"controllo del territorio"traffici internazionali di:armi,droga,materiale esplosivo,contrabbando,riciclaggio,smaltimento,usura,estorsione,racket,business,appalti pubblici,narcotraffico,edilizia,bische clandestine,gioco d'azzardo,prostituzione,truffa allo stato,sequestro di persona,infiltrazioni nella pubblica amministrazione,amministrazione politica,corruzione alle forze dell'ordine e allo stato.
Pizzo Calabro Mancuso,Fiumara,Pardea[51]
Portosalvo Tripodi, Mancuso
San Gregorio d'Ippona Mancuso, Fiarè, Gasparro,Razionale
Sant'Onofrio Mancuso, Bartolotta,[57] Bonavota,[14] Cugliari[14]
Serra San Bruno Mancuso,Ciconte, Turrà, Vallelunga
Sorianello Mancuso, Ciconte,[58] Emanuele Loielo
Soriano Calabro Mancuso, Loielo-Emanuele-Idà[51]
Stefanaconi Mancuso, Bartolotta,[14] Patania,[52] Petrolo,[57] Piscopisani
Tropea Mancuso, La Rosa, Piserà[59][60]
Zungri Mancuso, Purita,[14] Niglia-Candela,[41] Accorinti-Fiammingo[41]
Vibo Valentia Mancuso,Barba, Fortuna, Idà, Lo Bianco, Pardea,Piscopisani

'Ndrine nel resto d'Italia[modifica | modifica wikitesto]

Regione 'Ndrine Attività criminali
Lombardia Arena, Barbaro, Bellocco, Critelli, De Luca, De Stefano, Di Giovine, Facchineri, Farao, Marincola, Gattini, Iamonte, Mancuso, Mazzaferro, Monterosso, Morabito, Nicoscia, Novella, Panetta, Pangallo, Papalia, Paparo, Paviglianiti, Pesce, Piromalli, Trovato, Valle traffico di cocaina ed eroina, armi, edilizia, locali notturni, usura, infiltrazioni nella Pubblica amministrazione.
Piemonte Agresta, Belcastro, Belfiore, Bonavota, Bruzzaniti, D'Agostino, Ierinò, Ilacqua, Macrì, Mancuso, Mazzaferro, Lo Presti, Megna, Morabito, Marando, Napoli, Pesce, Bellocco, Palamara, Polifrone,Merenda,Romanello, Trimboli, Ursino, Varacalli, Vrenna traffico di stupefacenti, la prostituzione, il traffico di armi, usura, estorsioni, il gioco d'azzardo, riciclaggio, edilizia, infiltrazioni nella Pubblica amministrazione.
Liguria Albanese, Asciutto, Bellocco, Bruzzaniti, Condello, Cordì, De Stefano, Farao, Figliuzzi, Pesce, Grimaldi, Gullace, Iamonte, Libri, Neri, Macrì, Mazzaferro, Morabito, Papalia, Piromalli, Raso, Romeo, Santaiti e Ursini, Palamara, Pellegrino-Barilaro.
Lazio Mancuso, Alvaro, Barbaro, Condello, Farao, Gallace a Nettuno, Mollica, Iamonte, Marincola, Metastasio, Morabito, Nirta, Novella, Palamara, Pesce, Piromalli, Pisano, Ruga, Viola, Zagari, Fiarè i traffici illeciti per quanto riguarda la pubblica e privata edilizia, esercizi commerciali, estorsione, gioco d'azzardo, pizzo sulle attività criminali, riciclaggio denaro, traffico di stupefacenti, usura, infiltrazioni nella Pubblica Amministrazione.
Emilia-Romagna Cataldo, Bellocco, Dragone, Grande Aracri, Mammoliti, Mancuso, Nicoscia, Nirta, Pompeo, Scriva, Strangio, Vadalà e Vrenna. narcotraffico, bische clandestine, usura, estorsioni, traffico di armi, riciclaggio.
Toscana Alvaro, Bellocco, Facchineri, Farao, Gallace, Iamonte, Mancuso, Marincola, Nirta, Novella, Raso, traffico di droga, estorsione e usura, riciclaggio
Umbria Bruzzaniti, Facchineri, Morabito, Palamara.
Molise
Puglia Bellocco
Friuli Venezia Giulia Mancuso narcotraffico, le bische clandestine, l'usura, le estorsioni e il traffico di armi.
Veneto Morabito, Pangallo, Pesce, Vrenna
Valle d'Aosta Asciutto, Grimaldi, Facchineri, Iamonte, Libri, Neri, Nirta, Torcasio.
Marche Alvaro, Cordì, Macrì, Nirta, Ursino traffico di cocaina, sbubba (eroina) e fumo.
Sardegna Nirta
Basilicata Ierinò, Mammoliti, Pesce, Serraino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Ndrangheta, su camera.it. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  2. ^ a b Il gergo della malavita in Calabria di Francesco Spezzano,
  3. ^ Dossier 'Ndrangheta, “Potenzialmente eversiva...” Intervista a Vincenzo Macrì di Marco Nebiolo, Narcomafie Archiviato il 7 febbraio 2009 in Internet Archive..
  4. ^ ‘Ndrangheta, Nicaso.com.
  5. ^ A Cosenza la testa della ndrangheta?, Nuova Cosenza.
  6. ^ 'Ndrangheta, colosso da 53 miliardi. "Più di McDonald's e Deutsche Bank insieme", 26-03-2014, http://www.affaritaliani.it/cronache/pi-fatturato-di-mcdonald-s-il-giro-d-affari-della-ndrangheta260314.html?refresh_cens. URL consultato il 16-01-2018.
  7. ^ L'etimologia arcaica di Malandrino e le sue derivazioni nella lingua italiana
  8. ^ Infinito, parla Antonino Belnome: ieri padrino, oggi pentito., in Stampoantimafioso.it.
  9. ^ II relazione semestrale della DIA del 2014,p. 63.
  10. ^ a b c d e Poteri segreti e criminalità Di Mario Guarino, 2004.
  11. ^ Atlante delle Mafie Volume Secondo, Rubbettino Editore, 2013, p.416-417
  12. ^ Gratteri 2007.
  13. ^ Catanzaro online su My Catanzaro: Clan dei Gaglianesi, Berlingieri. Oggi il via alle prime arringhe dei difensori degli imputati | News.
  14. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw Relazione annuale.
  15. ^ Dossier Calabria Archiviato il 22 gennaio 2008 in Internet Archive..
  16. ^ a b c La ’ndrangheta sale alla ribalta, Polizia e Democrazia.
  17. ^ Preso Lanzino, ultimo boss di Cosenza, in Corriere.it. URL consultato il 15 novembre 2012.
  18. ^ Seconda relazione semestrale del 2010 della DIA, p177.
  19. ^ Cologno, duro colpo alla 'ndrangheta. Infiltrazioni in appalti e alta velocità, in Corriere.it.
  20. ^ In manette il boss della Presila crotonese - Reggio Calabria Il Portale della tua città finalmente on line! Aziende, Informazioni, Tarantelle, Muttette, Proverbi, Calabria Ter... Archiviato il 17 aprile 2009 in Internet Archive.
  21. ^ a b c d e f BLITZ CONTRO I CLAN MAFIOSI DEI CONDELLO, ARANITI, SARACENO-FONTANA, ROSMINI-SERRAINO E RUGOLINO Archiviato il 3 ottobre 2011 in Internet Archive..
  22. ^ a b c d e Operazione Minotauro, in Newz.it. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  23. ^ Blitz Contro I Clan Mafiosi Dei Condello, in Melito online. (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2011).
  24. ^ BLITZ CONTRO I CLAN MAFIOSI DEI CONDELLO, ARANITI, SARACENO-FONTANA, ROSMINI-SERRAINO E RUGOLINO, in Melito online. (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2011).
  25. ^ a b c Reggio Calabria, il pentito Simone Canale: “Il generale Dalla Chiesa ucciso dal boss Nicola Alvaro”, in il fato quotidiano.it, 14 marzo 2018. URL consultato il 14 marzo 2018.
  26. ^ a b Mafia in Calabria - Atti Commissione parlamentare di inchiesta.
  27. ^ a b c Nicola Gratteri, Fratelli di sangue, Luigi Pellegrini Editore, 2007, p145, ISBN 88-8101-373-8.
  28. ^ a b c II relazione Semestrale della DIA 2016, p72-76.
  29. ^ a b c Operazione Tempio: traffico internazionale di droga, 54 indagati a Montespaccato e Torrevecchia „Patto tra romani e ndranghetisti, scoperto traffico di droga: 587 chili di cocaina sequestrati“, in romatoday.it, 20 giugno 2017. URL consultato il 14 marzo 2018.
  30. ^ Reggio: arrestato “Peppe la mucca”, un “Mammasantissima” della ‘ndrangheta [NOMI e DETTAGLI] Per approfondire http://www.strettoweb.com/2014/11/reggio-arrestato-peppe-la-mucca-un-mammasantissima-della-ndrangheta-nomi-e-dettagli/214507/#v8MtoRALdxGKq9mO.99, in strettoweb, 18 novembre 2014. URL consultato il 14 marzo 2018.
  31. ^ a b c d e f g h PRESENZA MAFIOSA E RIUTILIZZO DEI BENI CONFISCATI NELLA PIANA DI GIOIA TAURO: UNA PROPOSTA DI ANALISI Archiviato il 29 dicembre 2009 in Internet Archive..
  32. ^ a b Fratelli di sangue di Nicola Gratteri, p132.
  33. ^ Dopo Gli Arresti Della Cosca Crea Di Rizziconi, In Procura Una Conferenza Stampa Rovente | Melito Online Archiviato il 3 ottobre 2011 in Internet Archive..
  34. ^ a b c Rai News: le ultime notizie in tempo reale – news, attualità e aggiornamenti.
  35. ^ Operazione Eclissi San Ferdinando (RC), su pianainforma.it.
  36. ^ Operazione Eclissi San Ferdinando (RC), su cn24tv.it.
  37. ^ Minacce al Mar. VADALA' Comandante della Stazione Carabinieri di San Ferdinando (RC), su corrieredellacalabria.it.
  38. ^ Minacce al Mar. VADALA' Comandante della Stazione Carabinieri di San Ferdinando (RC), su ilsole24ore.com.
  39. ^ a b c d e SEMINARA SOTTO PRESSIONE, TORNA LA GUERRA DI MAFIA TRA CLAN, PER IL CONTROLLO DEL TERRITORIO Archiviato il 11 aprile 2011 in Internet Archive..
  40. ^ ‘Ndrangheta, viola la libertà vigilata: torna in carcere l'ex boss della cosca Avignone 24 novembre 2017 „‘Ndrangheta, viola la libertà vigilata: torna in carcere l'ex boss della cosca Avignone“, in padovaoggi.it, 27-11-2017. URL consultato il 16-12-2017.
  41. ^ a b c d e f g Processo alla 'Ndrangheta di Enzo Ciconte, p.139.
  42. ^ a b c Le «famiglie» che contano gli insospettabili e i boss, in Corriere.it. (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2010).
  43. ^ Torino: arrestato latitante Giorgio De Masi, presunto boss Gioiosa Jonica, in Crimeblog.it.
  44. ^ Giuseppe Gallizzi arrestato latitante, boss di Gioiosa Ionica[collegamento interrotto].
  45. ^ Salvatore Sainato in cella il superlatitante, boss di Gioiosa Jonica.
  46. ^ http://cuorgne.liberapiemonte.it/files/2012/08/MINOTAURO_Parte_I.pdf Operazione Minotauro, Liberapiemonte.
  47. ^ Strangio.
  48. ^ a b GEROCARNE. Luce sulla faida delle Serre. Tutti gli arrestati, i fatti, le intercettazioni decisive, in "zoomsud.it". (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2013).
  49. ^ relazione alto commissario anno 2006 studio sui pericoli di infiltrazione nella p.a. da parte dell c.o.
  50. ^ http://antimafiavv.wordpress.com/.
  51. ^ a b c d e f g Copia archiviata (PDF), su anticorruzione.it. URL consultato il 6 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 20 gennaio 2011). pag. 78.
  52. ^ a b ‘Ndrangheta: pentito svela retroscena omicidi nel Vibonese, su cn24tv.it, 27 settembre 2013. URL consultato il 27 settembre 2013.
  53. ^ ‘Ndrangheta, carcere duro per il boss in carrozzina (VIDEO) pubblicazione = lacnews24.it, 13 marzo 2018. URL consultato il 13 marzo 2018.
  54. ^ relazione dna 2010 pag. 657 (PDF). (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2011).
  55. ^ Maxi operazione antidroga: 54 ordini di cattura, sequestrati otto tonnellate di cocaina e beni per otto milioni, in repubblica.it, 24 gennaio 2017. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  56. ^ Calabria: sequestrate 8 tonnellate di cocaina, 54 arresti. Indagati legati alla cosca Mancuso, in ilfattoquotidiano.it, 24 gennaio 2017. URL consultato il 25 gennaio 2017.
  57. ^ a b Calabria, amava la moglie del boss mafioso vittima della lupara bianca - cronaca - Repubblica.it.
  58. ^ relazione guardia di finanza pag 20. (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2011).
  59. ^ Copia archiviata (PDF), su zaleuco.org. URL consultato il 14 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2015)..
  60. ^ Operazione Odissea, contro la mafia del turismo - Area Locale News - Calabria.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria