Ținut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I Ținut nella Romania del 1939

Il Ținut era una suddivisione amministrativa di primo livello in vigore nel Principato di Moldavia e nel Regno di Romania

Medio Evo[modifica | modifica wikitesto]

Nel Medio Evo i Ținut erano suddivisioni amministrative in uso in Moldavia ed erano l'equivalente (anche come dimensione) dei Județ della Valacchia. A capo dell'unità c'era un pârcălab o uno staroste. È attestato che il primo ad essere istituito fu il ținut al Vâlcii l'8 gennaio 1392 da Mircea I cel Bătrân[1]

Novecento[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1938 il Ținut fu reintrodotto nel Regno di Romania dal Re Carlo II sul modello dei Gau nazisti, dove i funzionari pubblici erano membri del partito unico. I nuovi stemmi e le nuove bandiere furono pubblicati dal Monitorul Oficial il 10 febbraio 1939. I 10 ținut erano a loro volta divisi in Plasă e comuni. I nomi erano ispirati ai fiumi[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ storia dell'organizzazione territoriale in Romania [collegamento interrotto], su concretmedia.ro. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ Storia dei Ținut, su ro.eravo.com. URL consultato il 28 settembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania