Žytomyr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Žytomyr
comune
Житомир
Žytomyr – Stemma Žytomyr – Bandiera
Žytomyr – Veduta
Localizzazione
StatoUcraina Ucraina
Oblast'Flag of Zhytomyr Oblast.svg Žytomyr
DistrettoNon presente
Amministrazione
SindacoVolodymyr Deboi
Territorio
Coordinate50°15′16″N 28°39′28″E / 50.254444°N 28.657778°E50.254444; 28.657778 (Žytomyr)Coordinate: 50°15′16″N 28°39′28″E / 50.254444°N 28.657778°E50.254444; 28.657778 (Žytomyr)
Altitudine221 m s.l.m.
Superficie61 km²
Abitanti277 900 (2005)
Densità4 555,74 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale10000 — 10036
Prefisso+380 412
Fuso orarioUTC+2
Codice KOATUU1810100000
TargaAM e КМ / 06
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Žytomyr
Žytomyr
Sito istituzionale

Žytomyr (in ucraino: Житомир?, traslitterato: Žytomyr; in polacco: Żytomierz; in russo: Житомир?, traslitterato: Žitomir) è una città storica dell'Ucraina occidentale. È il capoluogo e centro amministrativo dell'oblast' omonima. La città stessa è un raion a sé stante.

La popolazione nel 2005 ammontava a 277.900 abitanti.

Žytomyr è un grande nodo per i trasporti. La città sorge sulla via storica che collega la città di Kiev con l'ovest attraverso Brėst. Oggi collega Varsavia con Kiev, Minsk con Izmaïl e altre grandi città dell'Ucraina.

L'oblast di Žytomyr è il principale centro della minoranza polacca in Ucraina. Žytomyr ospita una cattedrale di rito cattolico ed un cimitero polacco, il terzo più grande al di fuori dei confini della Polonia, fondato nel 1800.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Una cattedrale di Žytomyr del 1838.

Žytomyr sorge in un paesaggio naturale unico; tutti i lati della città sono circondati da antiche foreste attraverso le quali scorrono il fiume Teteriv, la Kam'janka, la Jarošenka e la Putjatinka. La città è ricca di parchi e piazze pedonali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Žytomyr fu fondata nell'VIII secolo da Žytomyr, principe di una tribù slava dei Drevljani. La data esatta della sua prima citazione, 988, è scolpita nella grande pietra dell'era glaciale, che giace sulla collina dove fu fondata la città. Ad ogni modo, il primo documento della città è datato 1240, quando fu saccheggiata dalle orde di Mongoli di Batu Khan. Nel 1320 Žytomyr fu conquistata dal Granducato di Lituania e ricevette il Diritto di Magdeburgo nel 1444. Dopo l'Unione di Lublino del 1569, la città fu incorporata della Corona del Regno di Polonia. Nel corso della rivolta di Bohdan Chmel'nyc'kij, Žytomyr venne conquistata dai cosacchi e dai Tatari di Crimea loro alleati e rasa al suolo. Gli abitanti vennero massacrati. Con la seconda spartizione della Polonia del 1793, passò all'Impero Russo e fu capoluogo dal 1804 al 1925 della Gubernija della Volinia. Durante il breve periodo di indipendenza dell'Ucraina, la città fu capitale nazionale per poche settimane, nel 1918. Dal 1920 la città è stata sotto dominio sovietico.

Nel corso della seconda guerra mondiale fu occupata dai tedeschi una prima volta tra il 9 luglio 1941 12 novembre 1943 ed una seconda volta tra il 19 novembre ed il 31 dicembre 1943. Ospitò il quartier generale di Heinrich Himmler in Ucraina. Nel 1941, vi si fermò il Sonderkommando 4a, Guidato da Paul Blobel, come pure, nel 1943, il Sonderkommando 1005, guidato dallo stesso.[1] Dal 1991 fa parte della repubblica indipendente dell'Ucraina.

Persone legate a Žytomyr[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Richard David Breitman, Himmler il Burocrate dello Sterminio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autoritàGND: (DE4381146-2 · BNF: (FRcb11968158m (data)
Ucraina Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ucraina