Šventoji (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Šventoji
SventojiRiver002.JPG
StatoLituania Lituania
Lunghezza246 km
Portata media56,1 m³/s
Bacino idrografico6,889 km²
Altitudine sorgente225 m s.l.m.
NasceLago Samanis
SfociaNeris
Mappa del fiume

Lo Šventoji (in lituano vuol dire il Santo) è il più lungo fiume della Lituania: la attraversa in lungo e in largo ed è anche il più grande affluente del Neris[1]. Sorge dal lago Samanis nel Parco regionale di Gražutė e termina nel Neris all’altezza di Jonava[2] Il più grande affluente dello Šventoji è il fiume Širvinta[3].

Lo Šventoji attraversa città quali Anykščiai, Kavarskas, Užpaliai e Ukmergė. Tra il 1963 e il 1964 fu costruita una diga presso Kavarskas al fine di creare un bacino d’acqua: il risultato della costruzione ha finito per far confluire lo Šventoji col fiume Nevėžis. Ad oggi, la diga è dismessa perché risultata troppo costosa la manutenzione e poco efficaci i risultati che l’amministrazione lituana proponeva di raggiungere. Inoltre, violava diverse normative che nei decenni si erano venute a costituire: tra le più rilevanti sicuramente quelle comunitarie ricevute dal Paese baltico a seguito dell’adesione all’Unione Europea[4].

Nel 1959 ebbe luogo la creazione del secondo lago artificiale più largo di Lituania, nei pressi di Antalieptė: il bacino veniva rifornito dalle acque dello Šventoji[2].

Il fiume è divenuto meta turistica sia per la bellezza delle 50 isolette che lo Šventoji lambisce durante il suo corso, sia perché discreta zona di pesca.

Chiama a sé diversi affluenti, tra cui il più lungo è il Širvinta.

Galleria d’immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caratteristiche dell’areale dello Šventoji (in inglese): https://www.explorebaltics.eu/sightseeing-places/the-cognitive-path-of-sventoji-nature/ Archiviato il 4 luglio 2019 in Internet Archive.
  2. ^ a b (LT) Ten kur prasideda Šventoji..., Gražutė Regional Park. URL consultato il 13 luglio 2009.
  3. ^ http://lituania.italietuva.com/info/geografia/fiumi-lituani/
  4. ^ (LT) Gintautas Subačius, Nevėžio troškulys didėja, Sekunde.lt, 19 luglio 2006. URL consultato il 19 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN242770876 · WorldCat Identities (EN242770876
Lituania Portale Lituania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lituania