Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Şəhriyar Məmmədyarov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Šachrijar Mamed'jarov)
Shakhriyar Mamedyarov
Mamedyarov, Shamkir 2016.JPG
Shakhriyar Mamedyarov nel 2016 durante la premiazione del Gashimov Memorial
Nazionalità Azerbaigian Azerbaigian
Scacchi Chess.svg
Categoria GM
Ranking 2814 p.(febbraio 2018), nel mondo 2º
Best ranking 2814 p.(febbraio 2018), nel mondo 2º
Società Siberia/Globus
Carriera
Squadre di club
2004 - 2005 Eczacibasi Istanbul Turchia Turchia
2006 Elara Cheboksary Russia Russia
2007 Alkaloid Skopje Macedonia Macedonia
2008 SV Werder Bremen Germania Germania
Alkaloid Skopje Macedonia Macedonia
2009 SV Werder Bremen Germania Germania
Alkaloid Skopje Macedonia Macedonia
2010 SV Werder Bremen Germania Germania
2010 - 2015 SOCAR Azerbaigian Azerbaigian
2016 SC Viernheim Germania Germania
VSK Sveti Nikolaj Srpski Serbia Serbia
2017 Siberia/Globus Russia Russia
Palmarès
Transparent.png Olimpiadi degli scacchi
Oro individuale - Istambul 2012
Transparent.png Campionati del mondo giovanili
Oro Campionato del mondo under20/Istambul 2005
Oro Campionato del mondo under20/Nakhchivan 2003
Oro Campionato del mondo under18/Porto Carras 2003
Transparent.png Campionati del mondo rapidi
Oro Campionato Rapid/Chanty-Mansijsk 2013
Transparent.png Campionati Europei
Oro Campionato europeo under18/Peñíscola 2002
Oro Campionato Europeo a squadre nazionali/Creta 2017
Oro Campionato Europeo a squadre nazionali/Varsavia 2013
Oro Campionato Europeo a squadre nazionali/Novi Sad 2009
Oro Campionato Europeo a squadre club/Antalya 2017
Oro Campionato Europeo a squadre club/Bilbao 2014
Oro Campionato Europeo a squadre club/Eilat 2012
Argento Campionato Europeo a squadre nazionali/Sithonia 2011
Argento Campionato Europeo a squadre club/Skopje 2015
Argento Campionato Europeo a squadre club/Rogaska Slatina 2011
Bronzo Campionato Europeo a squadre nazionali/Creta 2007
Bronzo Campionato Europeo a squadre club/Rodi 2013
Transparent.png Campionati russi
Oro Campionato russo a squadre club/Sochi 2017
Statistiche aggiornate al 31 gennaio 2018

Şəhriyar Məmmədyarov (in russo: Шахрияр Гамид оглы Мамедъяров?, traslitterato: Šachrijar Gamid Mamed’jarov; Sumqayıt, 12 aprile 1985) è uno scacchista azero, Grande maestro.

È considerato con Teimour Radjabov il più forte giocatore di scacchi azero.

Mamedyarov ha partecipato per l'Azerbaigian alle olimpiadi degli scacchi: 3 volte in prima scacchiera (2010, 2014 e 2016), tre volte in seconda scacchiera (2002, 2004 e 2008), una volta in terza scacchiera (2012, dove ha vinto la medaglia d'oro individuale) e una volta come riserva (2000), ha vinto 33 partite, pareggiate 36 e perse 9.[1][2]

Ha raggiunto il proprio record personale nel febbraio 2018, con 2814 punti Elo, 2° al mondo e primo tra i giocatori azeri.[3]

Principali risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 vinse a Peñíscola il Campionato europeo under-18.

Nel 2003 vinse sia il Campionato del mondo under-18 (col punteggio di 10 su 11) che il Campionato del mondo juniores (under-20). Nel 2005 a Istambul vinse ancora il campionato del mondo juniores, con una performance di 2953 punti dopo 8 incontri.

Nel 2004 ha vinto il forte torneo open di Dubai.

In febbraio 2006 ha vinto a pari merito il prestigioso Open Aeroflot di Mosca, e in ottobre dello stesso anno il torneo quadrangolare a doppio turno "Essent" di Hoogeveen, superando per lo spareggio Sonneborn Judit Polgar (Veselin Topalov e Ivan Sokolov furono terzo e quarto).

Durante l'open Aeroflot del febbraio 2009, dopo aver perso contro il meno titolato GM russo Igor Kurnosov, inoltrò una protesta agli arbitri accusando Kurnosov di aver usato software scacchistici durante le numerose volte in cui si allontanava dalla sala di gioco. Non trovando prove a carico di Kurnosov la protesta non venne accolta e Mamedyarov si ritirò dal torneo[4].

In agosto 2009 ha vinto il 16° ORDIX Open di Magonza, col punteggio record di 10/11 (+9 =2).[5]. Il torneo contava 694 partecipanti, tra cui 67 Grandi Maestri. Media Elo dei primi dieci 2.718.

Nel ottobre 2009 vince a Novi Sad con l'Azerbaigian, da terza/quarta scacchiera, il Campionato Europeo 2009 a squadre per nazioni .[6]

Nel maggio 2011 ha disputato a Kazan il torneo dei Candidati al Campionato del mondo di scacchi 2012, viene eliminato nei Quarti di Finale dal vincitore del torneo Boris Gelfand 2,5-1,5.

Shakhriyar Mamedyarov nel 2013

Nell'ottobre 2012 vince a Londra, con 7 punti a pari merito con Veselin Topalov e Boris Gelfand, la 1ª tappa del FIDE Grand Prix 2012-2013 e vince a Eilat la European Chess Club Cup con la squadra SOCAR dell'Azerbaijan.[7]

Nel giugno 2013 vince a Chanty-Mansijsk il Campionato del Mondo Rapid 2013 .[8]

Nel luglio 2013 vince a Pechino la 5ª tappa del FIDE Grand Prix 2012-2013 con 7 punti .

Nel novembre 2013 vince a Varsavia con l'Azerbaigian, da prima scacchiera, il Campionato Europeo 2013 a squadre per nazioni .[9]

Nel marzo 2014 ha disputato a Chanty-Mansijsk il torneo dei Candidati al Campionato del mondo di scacchi 2014 piazzandosi al 4º posto. In settembre a Bilbao vince la European Chess Club Cup con la squadra SOCAR dell'Azerbaijan.

Nel giugno 2016 ha vinto il Gashimov Memorial a Shamkir, al termine di una serie di 4 spareggi lampo contro Fabiano Caruana, conclusi con il risultato di 2,5-1.5.[10]

Nel febbraio 2017 vince il FIDE Grand Prix di Sharjah a pari merito con Maxime Vachier-Lagrave e Alexander Grischuk totalizzando 5.5 punti,[11] alla fine risulterà il vincitore del Grand Prix Fide 2017 qualificandosi per il Torneo dei candidati al Campionato del mondo 2018.[12]

Nell'aprile 2017 vince a Shamkir il torneo Gashimov Memorial con 5.5 punti su 10.[13]

Nel maggio 2017 vince il Campionato russo a squadre con il team della Siberia.[14]

In ottobre 2017 vince la European Chess Club Cup con la squadra russa del Globus .

Nel novembre 2017 vince a Creta il Campionato Europeo 2017 a squadre per nazioni .[15]

Nel gennaio 2018 con 8,5 su 13 giunge 4° per spareggio tecnico dietro Vladimir Kramnik e alle spalle di Anish Giri e Magnus Carlsen (entrambi a 9 punti) nel Torneo di Wijk aan Zee.[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]