Úrvalsdeild kvenna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Úrvalsdeild kvenna
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
PaeseIslanda Islanda
OrganizzatoreKSÍ
TitoloCampione d'Islanda
Cadenzaannuale
Aperturamaggio
Chiusurasettembre
Partecipanti10
FormulaGirone all'italiana
Retrocessione in1 Deild Kvenna
Sito InternetSito ufficiale
Storia
Fondazione1972
DetentoreBreiðablik
Record vittorieBreiðablik (17)
Ultima edizioneÚrvalsdeild kvenna 2018
Edizione in corsoÚrvalsdeild kvenna 2019

La Úrvalsdeild kvenna (islandese: massima divisione femminile), nota anche come Pepsideild kvenna per ragioni di sponsorizzazione, è la massima serie del campionato islandese di calcio femminile ed è posto sotto l'egida della Federazione calcistica dell'Islanda (KSÍ). La prima stagione fu nel 1972 e attualmente partecipano 10 squadre. La Úrvalsdeild kvenna ha cadenza annuale, inizia a maggio e termina a settembre. Il Breiðablik è la squadra che ha vinto il maggior numero di campionati (17). Per la stagione 2018-2019 la Úrvalsdeild kvenna è il diciottesimo campionato di calcio femminile in Europa secondo il ranking stilato dalla UEFA[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione della massima serie islandese si tenne nel 1972 e vide la vittoria dell'FH, che seppe poi replicarsi altre tre volte negli anni successivi[2]. Sul finire degli anni settanta iniziò il dominio del Breiðablik, che vinse il campionato per sei volte in sette anni[2]. Riuscì a replicarsi negli anni novanta, vincendo nuovamente sei campionati in sette anni[2]. Gli anni duemila videro prima il dominio del Valur con sette titoli conquistati e poi i successi dello Stjarnan[2].

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2016 al campionato partecipano dieci squadre, che disputano un girone all'italiana con partite di andata e ritorno, per un totale di 18 giornate[3]. Il sistema di assegnazione del punteggio prevede 3 punti per la squadra vincitrice dell'incontro, 1 punto a testa in caso di pareggio e nessun punto per la squadra sconfitta. Al termine del campionato la prima classificata è campione d'Islanda ed accede alla UEFA Women's Champions League della stagione successiva[3]. La nona e la decima classificata retrocedono in 1 Deild Kvenna[3].

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Organico attuale[modifica | modifica wikitesto]

Alla stagione 2019 partecipano le seguenti dieci squadre[4]:

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Titoli per squadra[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Squadra Titoli Anni
Breiðablik
17
1977, 1979, 1980, 1981, 1982, 1983, 1984, 1990, 1991, 1992, 1994, 1995, 1996, 2000, 2001, 2005, 2015, 2018
Valur
10
1978, 1986, 1988, 1989, 2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010
KR Reykjavík
6
1993, 1997, 1998, 1999, 2002, 2003
FH Hafnarfjarðar
4
1972, 1974, 1975, 1976
Stjarnan
4
2011, 2013, 2014, 2016
ÍA Akranes
3
1984, 1985, 1987
Þór/KA
2
2012, 2017
Bianco e Blu.svg Ármann
1
1973

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ranking UEFA per la stagione 2018-2019 (PDF), su it.uefa.com. URL consultato il 27 ottobre 2018.
  2. ^ a b c d e f (EN) Albo d'oro Úrvalsdeild kvenna, su rsssf.com. URL consultato il 30 giugno 2016.
  3. ^ a b c (EN) Formato stagione 2016, su scoresway.com. URL consultato il 30 giugno 2016.
  4. ^ Staða & úrslit Íslandsmót - Pepsi-deild kvenna 2019, su ksi.is. URL consultato il 30 aprile 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]