Étienne Jodelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Étienne Jodelle

Étienne Jodelle (Parigi, 1532Parigi, 1573) è stato un drammaturgo francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Viaggiò e soggiornò in Italia, dove approfondì le sue conoscenze letterarie, oltreché a Ginevra dove si avvicinò temporaneamente al Protestantesimo.[1]

Rinnovò il teatro francese in nome del classicismo.

La Cleopatra prigioniera (Cléopâtre captive), fu la sua prima tragedia scritta in francese e venne rappresentata nel 1553, alla presenza del re e dei più importanti uomini di cultura dell'epoca.[1]

Grazie al grande successo della Cleopatra prigioniera, Jodelle divenne il poeta cortigiano organizzatore di divertimenti reali, con il ruolo di autore, regista, coreografo e attore.

Nella sua commedia del 1552 Eugène, pur seguendo le regole della commedia di tradizione greco-romana e italiana, inserì atmosfere e personaggi francesi.

In parte perduta e recuperata solo nel XX secolo è la sua produzione poetica, che affronta temi sociali, politici e religiosi in modo polemico e satirico, oltreché sentimentali caratterizzandosi per la versatilità della metrica e per la chiarezza della lingua che resero Jodelle un precursore di Théodore Agrippa d'Aubigné e della poesia barocca.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Eugène, (1552);
  • Cléopâtre captive, (1553);
  • Didon se sacrifiant, (1555);
  • Poésies politiques, (1572);
  • Les Amours et autres poésies.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Muse, vol. 6, Novara, De Agostini, 1965, p. 145.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enea Balmas, Un Poeta del Rinascimento francese : Etienne Jodelle. La sua vita. Il suo tempo, Firenze, 1962.
  • Florence Delay, L'Insuccès de la fête, Parigi, Gallimard, 1980.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN22143621 · ISNI: (EN0000 0001 1044 3268 · LCCN: (ENn79149775 · GND: (DE121065162 · BNF: (FRcb11908874j (data) · BAV: ADV10215070