Émile Idée

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Émile Idée
Émile Idée.png
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1953
Carriera
Squadre di club
1941-1945Alcyon-Dunlop
1946Alcyon-Dunlop
La Perle
1947La Perle
Olmo
1948-1952Peugeot
1953Individuale
Nazionale
1947-1950Francia Francia
 

Émile Idée (Nouvion-le-Comte, 19 luglio 1920) è un ex ciclista su strada francese soprannominato Le Roi de Chevreuse.

Vinse una tappa al Tour de France 1949 e due edizioni dei Campionati francesi di ciclismo su strada, nel 1942 e nel 1946, corsa quest'ultima in cui è salito anche altre due volte sul podio nel 1944 e nel 1950.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Corridore adatto alle corse in linea è salito tre volte sul podio della Parigi-Tours, secondo nel 1947 e terzo nel 1945 e nel 1948, ed una volta su quello della Parigi-Roubaix nel 1948. Abile anche nelle prove contro il tempo vinse il Grand Prix des Nations, salendo successivamente altre tre volte sul podio, ed il Criterium des As.

Assieme a Raymond Poulidor e Jens Voigt detiene il record di successo del Criterium National, oggi chiamato Critérium International, con cinque affermazioni.

Prese parte a tre edizioni del Tour de France senza mai portare a termine la corsa, le prime due volte sotto le fila della Nazionale francese, la terza nell'Île de France, formazione con cui vinse una tappa, una volata ristretta al termine di una fuga con altri quattro partecipanti.

Per tre volte è stato anche rappresentante della Nazionale francese ai Campionati del mondo ottenendo piazzamenti di prestigio.

Anche suo cognato Camille Danguillaume fu un ciclista professionista, dal 1942 al 1950, con cui condivise alcuni anni di carriera nella Peugeot.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 1938 (Dilettanti, una vittoria)
Parigi-Chamarande
  • 1939 (Dilettanti, cinque vittorie)
Parigi-Briare
Grand Prix de Boulogne
Championnat de Paris-Banlieue à Monthléry
Grand Prix de l'Auto
Parigi-Chamarande
  • 1940 (Dilettanti, una vittoria)
Omnium des Routiers au Parc des Princes
Classifica generale Critérium National
  • 1941 (Alcyon, una vittoria)
Prix de Paris (cronocoppie con Adolphe Prat)
  • 1942 (Alcyon, cinque vittorie)
Campionati francesi, Prova in linea
Grand Prix des Nations (zona occupata, cronometro)
Grand Prix de Provence
Parigi-Reims
Classifica generale Critérium Ntional (zona occupata)
  • 1943 (Alcyon, tre vittorie)
Grand Prix de Provence
Classifica generale Critérium Ntional (zona libera)
  • 1944 (Alcyon, due vittorie)
Grand Prix de Seine et Marne
Circuit de Paris
Criterium des As
  • 1947 (La Perle, due vittorie)
Campionati francesi, Prova in linea
Classifica generale Critérium Ntional
  • 1948 (Peugeot, una vittoria)
Trophée du "Journal d'Alger"
  • 1949 (Peugeot, due vittorie)
Classifica generale Critérium Ntional
13ª tappa Tour de France (Tolosa > Nîmes)
  • 1950 (Peugeot, una vittoria)
Cote de Gourdon (corsa in salita)
  • 1951 (Peugeot, due vittorie)
4ª tappa, 1ª seitappa Paris-Côte d'Azur (Privas > Vergèze)
3ª tappa du Circuit des Vosges
2ª tappa du Circuit des vins de Gironde

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1943 (Alcyon, una vittorie)
Flèche du Franche Comté - Flèche Française (Crosquadre con Paul Maye, Fernand Mithouard e Jules Rossi
  • 1944 (Alcyon, due vittorie)
Flèche du Franche Comté - Flèche Française (Crosquadre con Robert Bonnaventure, Mickael Schmitt e Lucien Vlaemynck
Criterium di Joinville-le-Pont
  • 1946 (Alcyon, una vittoria)
Criterium di Nantua
  • 1947 (La Perle, due vittorie)
Challenge Sedis - Challenge Yellow
Ronde du Carnaval à Aix-en-Provence (criterium)
Criterium di Oostende
  • 1948 (Peugeot, una vittoria)
Challenge Sedis - Challenge Yellow

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1947: ritirato (alla 15ª tappa)
1948: ritirato (alla 7ª tappa)
1949: ritirato (alla 16ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Reims 1947 - In linea: ?
Valkemburg 1949 - In linea: 11º
Moorslede 1950 - In linea: 8º

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]