Édouard-Alfred Martel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Martel in una foto di Nadar

Édouard-Alfred Martel (Pontoise, 1º luglio 1859Montbrison, 3 giugno 1938) è stato uno speleologo, geografo e cartografo francese, è considerato il padre della speleologia moderna e dell'idrologia sotterranea.. Era stato il primo a considerare la speleologia come ramo della geografia fisica. Aveva esplorato molte regioni carsiche d'Europa.

Aveva studiato al Liceo Condorcet a Parigi, nel 1895 aveva fondato la Société de Spéléologie (Società di speleologia) che era la prima organizzazione del genere in Europa. Dall'anno della fondazione fino al 1900 la società aveva pubblicato un periodico intitolato Spelunca. La società si sciolse nel 1914 all'inizio della prima guerra mondiale.

Dediche[modifica | modifica wikitesto]

Il museo paleontologico e speleologico, all'interno del polo museale di Carbonia in Sardegna, è intitolato a Édouard-Alfred Martel.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) La Spéléologie, ou science des cavernes, Chartres, 1900.
  • (FR) La Photographie souterraine, Parigi, 1903
  • (FR) La spéléologie au XXe siècle, revue et bibliographie des recherches souterraines de 1901 à 1905, Parigi, 1905
  • (FR) L'évolution souterraine, Paris, 1908
  • (FR) Le Nouveau traité des eaux souterraines, Parigi, 1922

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN49228703 · ISNI (EN0000 0001 0781 0071 · LCCN (ENn91079627 · GND (DE11950572X · BNF (FRcb119147379 (data)