Microsoft Kinect

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kinect
KinectSensor.png
Produttore Microsoft
Tipo Dispositivo di controllo per Console
Generazione Settima
Presentazione
alla stampa
1º giugno 2009 (E3 2009 con nome "Project Natal")
In vendita Per Xbox 360:
Giappone 8 dicembre 2010
Flags of Canada and the United States.svg 18 novembre 2010
Flag of Europe.svg 30 novembre 2010

Per Windows:

Flags of Canada and the United States.svg 1º Febbraio 2012[1]
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 1º Febbraio 2012[1]
Giappone 1º Febbraio 2012[1]
Servizi online Xbox Live
Unità vendute 24 milioni (12 febbraio 2013)[2]
Successore Kinect One

Microsoft Kinect, inizialmente conosciuto con il nome Project Natal, è un accessorio originariamente pensato per Xbox 360 sensibile al movimento del corpo umano; a differenza del Wiimote della Nintendo e al PlayStation Move della Sony, consente al giocatore il controllo del sistema senza la necessità di indossare o impugnare alcunché. Sebbene sia inizialmente uscita solo in versione Xbox 360, a partire dal 1 febbraio 2012 Microsoft ha reso disponibile una versione speciale della periferica per i PC dotati del sistema operativo Windows 7 e Windows 8.[3] Nel dicembre 2010 lo sviluppatore software coreano GamePrix ha annunciato che il suo gioco MMORPG Divine Souls sarebbe stato uno dei primi giochi PC ad usare Kinect come controller.[4]

Descrizione e funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Kinect è dotato di telecamera RGB, doppio sensore di profondità a raggi infrarossi composto da uno scanner laser a infrarossi e da una telecamera sensibile alla stessa banda. La telecamera RGB ha una risoluzione di 640 × 480 pixel, mentre quella a infrarossi usa una matrice di 320 × 240 pixel. Kinect dispone anche di un array di microfoni utilizzato dal sistema per la calibrazione dell'ambiente in cui ci si trova, mediante l'analisi della riflessione del suono sulle pareti e sull'arredamento. In tal modo il rumore di fondo e i suoni del gioco vengono eliminati ed è possibile riconoscere correttamente i comandi vocali (in Italia, il controllo vocale sarà attivo dal 6 dicembre 2011, data che vedrà anche un importante aggiornamento della dashboard di Xbox 360, con una nuova interfaccia sullo stile quella di Windows 8 e l'introduzione della Xbox Live TV).[5] La barra del Kinect è motorizzata lungo l'asse verticale e segue i movimenti dei giocatori, orientandosi nella posizione migliore per il riconoscimento dei movimenti.[6]

Di fatto, la periferica permette all'utente di interagire con la console senza l'uso di alcun controller da impugnare, ma solo attraverso i movimenti del corpo, i comandi vocali o attraverso gli oggetti presenti nell'ambiente. Microsoft dichiara che Kinect può seguire i movimenti di al più 4 giocatori, sia in piedi che seduti. Per maggiori dettagli sul funzionamento di Kinect vedere l'articolo in nota.[7]

Driver per PC[modifica | modifica wikitesto]

Sono in sviluppo dei driver non-ufficiali per utilizzare Kinect su un normale computer, sfruttando sia la funzione da normale webcam, sia la funzione di sensore di profondità. Esistono driver per Windows[8], per Mac OS X e per Linux[9].

A dicembre 2010 la società Prime Sense, una compagnia israeliana da tempo impegnata in ricerca e sviluppo di sistemi di controllo senza dispositivi fisici da impugnare e responsabile della tecnologia del sistema di telecamere di Kinect, ha rilasciato i driver open source per l'innovativa periferica Microsoft, compatibili con Windows e Linux (versione Ubuntu 10.10 in poi)[10]. Questi driver consentono di accedere alle funzioni audio, video e ai sensori di profondità di Kinect e sono basati su un API completa, nota come OpenNI (Open Natural Interactions). OpenNI permette di catturare il movimento in tempo reale, il riconoscimento di gesti delle mani e dei comandi vocali e implementa anche un "analizzatore di scena", che rileva figure in primo piano e le separa dallo sfondo.

Il codice sorgente e la relativa documentazione sono disponibili sul sito del progetto OpenNI[11].

I driver non ufficiali sono stati sostituiti il 16/06/2011 dai driver ufficiali rilasciati da Microsoft, con licenza non commerciale. È disponibile l'SDK che verrà supportata dai linguaggi C#, C++ e Visual Basic 2010.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Kinect è stato annunciato al pubblico il 1º giugno 2009 durante la conferenza stampa della Microsoft all'E3 2009 con il nome Project Natal, poi rinominato Kinect alla presentazione ufficiale all'E3 2010.

Il 13 giugno 2010 Microsoft ha rivelato per la prima volta il vero nome del dispositivo, ovvero Kinect. Quest'ultimo è in vendita dal 4 novembre 2010 in America e dal 10 novembre in Europa, ed è possibile usarlo su un qualsiasi modello di Xbox 360.

L'hardware di Kinect si basa su tecnologie di 3DV, una compagnia che Microsoft ha prima finanziato e poi acquisito nel 2009, e sul lavoro della israeliana PrimeSense, che ha poi dato in licenza la tecnologia a Microsoft. Il software di Kinect è stato, invece, sviluppato internamente ai Microsoft Game Studios e, più precisamente, dai programmatori della Rare, la quale ha dovuto cancellare altri progetti per dedicarsi interamente alla periferica.

L'uscita di Kinect ha provocato un grande movimento nella comunità di sviluppo libero di software per computer. Una moltitudine di programmatori è al lavoro sul "reverse engineering" sulla periferica, allo scopo di trovare nuove modalità di utilizzo di un dispositivo che si configura come il primo di una serie di sistemi che potrebbe davvero portarci ad un futuro alla Minority Report.

Tra le tante applicazioni che dall'uscita di Kinect hanno visto l'utilizzo non ludico della periferica Microsoft citiamo qui quella sviluppata da due ricercatori dell'università di Berna (Svizzera). Questi hanno dimostrato un sistema di controllo per la visualizzazione e l'analisi di radiografie e tomografie che svincola i medici dall'uso delle mani e rende, grazie anche all'uso delle capacità di riconoscimento vocale di Kinect, davvero immediata la consultazione degli esami medici, anche durante un'operazione in corso[12].

Sono in sviluppo anche applicazioni di realtà virtuale, che vedono l'uso di Kinect per controllare un personaggio che si muove in un ambiente 3D, che viene visualizzato tramite un set di occhiali visori[13].

Il 29 dicembre 2010 è stato annunciato che il celeberrimo videogioco fantasy tridimensionale, di tipo MMORPG, della Blizzard Entertainment World of Warcraft è perfettamente giocabile tramite il sistema di riconoscimento gestuale di Kinect e un video è stato pubblicato su YouTube[14][15]. L'effetto viene ottenuto emulando, in tempo reale e senza alcun ritardo, i comandi da tastiera di WoW tramite i comandi gestuali di Kinect. I driver sono già disponibili sul sito degli autori dell'hack (vedere all'interno del filmato su YouTube).

Attualmente è in studio un nuovo sistema di gestione della periferica, che permette di portare il tempo di lavorazione delle immagini da 150 a 5 ms arrivando ad ottenere 200 elaborazioni circa al secondo, in modo da annullare il ritardo.[16]Il 21 maggio 2013 Microsoft presenta insieme a Xbox One il Kinect One il successore del Kinect.

Lancio[modifica | modifica wikitesto]

Quando è stato presentato la prima volta Kinect al pubblico erano disponibili soltanto 3 demo: Ricochet, Paint Party e Milo & Kate.

Kinect è disponibile in Italia da novembre 2010 da solo o in due differenti bundle con Xbox 360:[17]

Microsoft ha inoltre annunciato che i videogiochi Kinect costeranno 49,99 €, scelta fatta per ammortizzare gli elevati costi di sviluppo della periferica. Per il lancio, la casa ha stanziato 500 milioni di dollari da spendere in marketing.[18]

Titoli disponibili[modifica | modifica wikitesto]

Questa è la lista completa dei titoli che saranno disponibili nel primo mese di Kinect.

Dal 10 novembre 2010:

Dal 19 novembre:

Dal 26 novembre:

Futura line-up di giochi[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del Tokyo Game Show di settembre 2010, Microsoft ha presentato al pubblico 5 videogiochi per Kinect, destinati ad un pubblico maturo e programmati per uscire nel 2011. Questi giochi dovrebbero dimostrare che Kinect non è una periferica destinata solo ai "casual gamers" ma che può essere usata con soddisfazione anche dagli "hardcore gamers":

Rise of Nightmares (Sega). Genere: Horror[19]

Codename D (Microsoft Game Studios/Grasshopper Manufacture). Genere: Azione[20]

Steel Battalion Heavy Armor (Capcom). Genere: Mech[21]

Project Draco (Microsoft Game Studios/Grounding). Genere: Azione[22]

Haunt (Microsoft Game Studios/Masaya Matsura). Genere: Horror[23]

Tom Clancy's Ghost Recon: Future Soldier (Ubisoft) Genere: Guerra/Sparatutto Piattaforma: Xbox 360 & Kinect

Call of Duty: Modern Warfare 3 (Activision) Genere: Guerra/Sparatutto Piattaforma: Xbox 360

Tra gli altri giochi annunciati, citiamo Child of Eden e Forza Motorsport 4, che faranno ampio uso delle speciali caratteristiche di Kinect per rendere l'esperienza di gioco ancora più realistica e coinvolgente.

Andamento commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Ndp Group, società specializzata in inchieste di mercato ha rivelato che Microsoft ha venduto due milioni e cinquecentomila unità Kinect nei primi venticinque giorni di commercializzazione e conta già nel corso del 2011 di vendere un totale di cinque milioni di unita.[24]. Le previsioni di Microsoft, da molti considerate esageratamente ottimistiche, sono state, invece, troppo conservative. Al CES di Las Vegas, Steve Balmer, CEO di Microsoft ha confermato che al 31 dicembre 2010 risultano vendute 8 milioni di unità Kinect in tutto il mondo[25]. Al 12 febbraio 2013 sono 24 milioni le unità Kinect vendute in tutto il mondo[2]. Il Kinect si conferma, pertanto, il dispositivo di elettronica consumer che ha venduto meglio nel minor tempo possibile.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]