Zweigelt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo Zweigelt è un vitigno di uva rossa sviluppato nel 1922 presso l'Istituto federale per la viticoltura e pomologia a Klosterneuburg in Austria dal professor Fritz Zweigelt incrociando il St. Laurent con il Blaufränkisch[1]. È ormai il vitigno rosso più ampiamente coltivato in Austria difatti nel 2008 le piantagioni austriache era pari a 6.512 ettari (16.090 acri), ed ha una certa consistenza anche nella produzione vinicola in Canada[2].

I vitigni Zweigelt si sono fatti strada nelle regioni canadesi dell'Ontario, in Inghilterra, in Svizzera, in Italia nell'Alto Adige e in provincia di Trento e in alcune regioni della Germania mentre in Ungheria gli impianti sono ancora limitati. In Polonia e nella Repubblica Ceca è conosciuto come Zweigeltrebe ed ha una produzione del 4,7% e del 18,5% nella Repubblica Ceca ed è coltivato nella maggior parte delle regioni vinicole della Slovacchia.

Il vitigno Zweigelt è anche conosciuto come Rotburger (da non confondere con Rotberger), Zweigeltrebe e Blauer Zweigelt.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giovanni Battista Traverso e Beniamino Peyronel, Bollettino mensile di informazioni e notizie: volumi 17-18, 1937.
  2. ^ Aa.vv., Il libro del vino: manuale teorico & pratico, 2004.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giovanni Battista Traverso e Beniamino Peyronel, Bollettino mensile di informazioni e notizie: volumi 17-18, 1937.
  • Aa.vv., Il libro del vino: manuale teorico & pratico, 2004.