Zuccheriera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zuccheriera inglese in argento 1910

La zuccheriera è un recipiente usato per contenere lo zucchero, usata quando si deve addolcire bevande come il o il caffè.

La zuccheriera classica ha forma tondeggiante e panciuta, piccole dimensioni, con o senza manici, e un coperchio fornito di una tacca (incavo) per lasciare passare il manico del cucchiaio e un pomolo per poterlo togliere. Se fa parte di un servizio da tè o da caffè ha le stesse forme, colori e decorazioni delle tazzine e della lattiera. I materiali con cui è costruita più comunemente sono la ceramica e il metallo, raramente vetro o legno, quelle preziose sono in porcellana, argento o peltro.

Zuccheriera monodose

Per la ristorazione pubblica, come nei bar o nelle mense, vi è un modello di zuccheriera monodose, composta da un contenitore in vetro con coperchio metallico dotato di una cannuccia, che permette di versare lo zucchero senza che venga in contatto con le mani, anche se oggi viene soppiantata dalle bustine monodose sigillate.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina