Zollern

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Contea di Zollern
(poi Contea di Hohenzollern)
Contea di Zollern(poi Contea di Hohenzollern) – Bandiera Contea di Zollern(poi Contea di Hohenzollern) - Stemma
Contea di Zollern(poi Contea di Hohenzollern) - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Grafschaft Zollern
Lingue parlate tedesco
Capitale Hechingen
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo contea
Nascita 1052 con Burcardo I
Causa creazione della contea di Zollern
Fine 1576 con Carlo I
Causa Suddivisione della contea
Territorio e popolazione
Economia
Commerci con Sacro Romano Impero
Religione e società
Religioni preminenti cattolicesimo
Religione di Stato calvinismo
Religioni minoritarie luteranesimo, protestantesimo, ebraismo
Classi sociali patrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Coat of arms of Baden-Württemberg (lesser).svg Ducato di Svevia
Succeduto da Flag of Hohenzollern-Hechingen and Sigmaringen.png Contea di Hohenzollern-Hechingen
Flag of Hohenzollern-Hechingen and Sigmaringen.png Contea di Hohenzollern-Sigmaringen
Flag of Hohenzollern-Hechingen and Sigmaringen.png Contea di Hohenzollern-Haigerloch

La Contea di Zollern, dal 1218 Contea di Hohenzollern, fu uno stato del Sacro Romano Impero avente come dinastia regnante gli Hohenzollern.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il castello di Hohenzollern

Secondo il cronista medioevale Bertoldo di Reichenau, il nobile Burcardo I di Zollern (de Zolorin) nacque prima del 1025 e morì nel 1061. Dal suo nome si può dedurre che la sua dinastia derivasse dalla dinastia alamanna degli Burcardingi, mentre il suo cognome era derivato dal castello di Zollern che si trovava all'interno dei suoi possedimenti.

Gli Zollern ricevettero il titolo comitale dall'imperatore Enrico V nel 1111. Fedeli alla dinastia degli Hohenstaufen, gli Zollern furono in grado di allargare significativamente i loro possedimenti. Il conte Federico III (c. 1139 – c. 1200) ebbe il privilegio di accompagnare l'Imperatore Federico I Barbarossa nella sua campagna contro Enrico il Leone nel 1180 e per matrimonio riuscirono ad ottenenre il Burgraviato di Norimberga dall'imperatore Enrico VI nel 1191. Nel 1218 il burgraviato passò al figlio minore di Federico, Corrado I e la sua famiglia nel 1415 otterrà anche la Marca di Brandeburgo col titolo elettorale.

Afflitti da problemi economici interni, gli Hohenzollern (dal nome con cui divennero sempre più noti), iniziarono a soffrire delle pressioni dei loro vicini, i conti di Württemberg e le città della lega sveva, le cui truppe assediarono ed infine distrussero il castello di Hohenzollern nel 1423. Ad ogni modo, gli Hohenzollern continuarono a mantenere il controllo su queste terre al punto che ancora nel 1534 il conte Carlo I di Hohenzollern (1512–1576) riuscì a ricevere la Contea di Sigmaringen e quella di Veringen come feudi imperiali.

Nel 1576, alla morte di Carlo I, la contea di Hohenzollern venne suddivisa tra i suoi tre figli:

In questa maniera vennero a formarsi le contee di Hohenzollern-Hechingen, Hohenzollern-Sigmaringen e Hohenzollern-Haigerloch. Haigerloch passò ai Sigmaringen nel 1767; Hechingen e Sigmaringen vennero riunite solo quando vennero cedute al Regno di Prussia nel 1859/1850 per andare a costituire la Provincia di Hohenzollern.

Conti[modifica | modifica sorgente]

Zollern[modifica | modifica sorgente]

Hohenzollern[modifica | modifica sorgente]