Zisis Vryzas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zisis Vryzas
Zisis vryzas.jpg
Vryzas nel 2009
Dati biografici
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 188 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Dirigente (ex attaccante)
Squadra PAOK Salonicco PAOK Salonicco
Ritirato 2008 – giocatore
Carriera
Squadre di club1
1991-1996 Skoda Xanthi Skoda Xanthi 122 (31)
1996-2000 PAOK Salonicco PAOK Salonicco 94 (16)
2000-2003 Perugia Perugia 107 (25)
2003-2004 Fiorentina Fiorentina 20 (4)
2004-2005 Celta Vigo Celta Vigo 32 (7)
2005-2006 Fiorentina Fiorentina 10 (2)
2006 Torino Torino 11 (2)
2006-2007 Skoda Xanthi Skoda Xanthi 22 (11)
2007-2008 PAOK Salonicco PAOK Salonicco 12 (3)
Nazionale
1994-2006 Grecia Grecia 68 (9)
Palmarès
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Oro Portogallo 2004
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 luglio 2007

Zisis Vryzas (in greco Ζήσης Βρύζας) (Kavala, 9 novembre 1973) è un dirigente sportivo ed ex calciatore greco, presidente del PAOK Salonicco.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la carriera in patria, nel campionato greco, con cinque stagioni nello Skoda Xanthi e altre quattro nel PAOK Salonicco, totalizzando 50 reti in 240 presenze ufficiali. Nel settembre del 2000 giunse in Italia, accasandosi nel Perugia dell'era Gaucci-Cosmi; nell'arco di tre annate e mezza l'attaccante mise a referto 25 reti in 107 gare di campionato, affermandosi come miglior marcatore degli umbri in Serie A nonché maggiore goleador straniero in maglia biancorossa, trionfando inoltre nel 2003 in Coppa Intertoto.

Nel dicembre dello stesso anno scese di categoria e passò alla Fiorentina, con cui a fine stagione riconquistò il ritorno in massima serie, vincendo lo spareggio interdivisionale proprio ai danni dell'ex club perugino. Trascorse poi l'annata seguente in Spagna, vestendo la casacca del Celta Vigo nella Liga. Fece brevemente ritorno ai viola nel 2005, in A, prima dell'altrettanto breve esperienza dell'anno successivo al Torino, stavolta in serie cadetta. Al termine della stagione tornò in patria e, dopo due ultime annate nei suoi primi club, rispettivamente allo Xanthi e al PAOK, concluse la sua carriera di calciatore nel 2008.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Convocato per la prima volta nella nazionale greca nel 1994, nell'estate del 2004 venne chiamato dal selezionatore Otto Rehhagel a difendere i colori ellenici durante gli Europei in Portogallo; proprio al termine della manifestazione potrà fregiarsi assieme ai compagni del titolo di campione d'Europa, un traguardo storico per la nazionale mediterranea. Durante quell'Europeo segnò una rete, poi rivelatasi decisiva, nella partita persa per 1-2 con la Russia: difatti, la Grecia passò come seconda nel proprio girone eliminando la Spagna, grazie alla miglior differenza reti. Fu poi confermato nella rosa che prese parte nel 2005 alla Confederations Cup in Germania. Chiuse l'esperienza in nazionale nel 2006, con un ruolino di 68 presenze e 9 reti.

Dirigente[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'addio al calcio giocato col PAOK Salonicco, rimase nell'organico della società greca con il ruolo di direttore tecnico fino all'ottobre 2009 quando venne eletto presidente;[1] nel gennaio dell'anno successivo scese di grado assumendo la carica di vicepresidente (e lasciando la presidenza a Theodoros Zagorakis), prima di diventare nuovamente presidente il 26 gennaio 2012.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Perugia: 2003

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Portogallo 2004

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'ex Perugia e Torino Vryzas è ora presidente: il Paok gli affida la società in goal.com, 11 ottobre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]