Zingiberaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zingiberaceae
Zingiber spec.jpg
Zingiber sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Zingiberales
Famiglia Zingiberaceae
Generi
  • Vedi testo

Le Zingiberacee (Zingiberaceae) sono una famiglia di piante Angiosperme comprendente circa 52 generi e più di 1300 specie distribuite nelle aree tropicali di Africa, Asia e America, tra cui molte specie aromatiche, ornamentali e medicinali. Prende nome dal genere Zingiber (lo zenzero).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le Zingiberacee hanno tutte portamento erbaceo. Alcune sono epifite.

I fiori sono ermafroditi, di solito fortemente irregolari, composti da un calice tubolare e una corolla parimenti tubolare. Tipicamente, ci sono tre stami, di cui due sterili uniti tra loro. L'ovario è inferiore.

I fiori sono riuniti in infiorescenze nelle quali spiccano le grandi brattee, disposte a spirale e a volte colorate. I fiori, in molte specie, sembrano collocati nelle cavità tra le brattee.

Le Zingiberacee sono dotate di rizoma - fusto sotterraneo, più o meno ramificato.

Curcuma e zenzero sono inibitori dell'enzima ornitina decarbossilasi, forti inibitori dell'acido arachidonico, e ad uso topico una funzione antiinfiammatoria per l'inibizione della crescita cellulare ("selettiva": in quanto sulle sole cellule della pelle in fase di rigenerazione e per il plus di crescita indotta da 12-O-Tetradecanoylphorbol-13-acetate (TPA) in caso di infiammazione) [1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia ha una tipica distribuzione pantropicale, cioè è presente nelle regioni tropicali sia del Vecchio che del Nuovo Mondo.

Il massimo centro di diversità si trova nell'Asia sud-orientale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la classificazione tradizionale, le Zingiberacee vengono incluse nelle classe delle Monocotiledoni - più modernamente si parla in genere di Liliopsida (oppure di Monocot in una classificazione rigorosamente APG).

La famiglia viene comunemente suddivisa in sottofamiglie:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Huang MT, Newmark HL, Frenkel K., Inhibitory effects of curcumin on tumorigenesis in mice in J Cell Biochem Suppl, vol. 27, 1997, pp. 26-34.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]