Zigadenus fremontii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Giglio della stella
Zigadenus fremontii 001.jpg
Zigadenus fremontii
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Liliales
Famiglia Liliaceae
Genere Zigadenus
Specie Z. fremontii
Nomenclatura binomiale
Zigadenus fremontii
Torr., 1868
Sinonimi

Anticlea fremonti Torr., 1857 Toxicoscordion fremontii (Torr.)

Il Giglio della stella (Zigadenus fremontii) è una pianta perenne monocotiledone appartenente alla famiglia delle Liliaceae.

Origine del nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome fremontii di questa liliacea intende commemorare lo statunitense John Charles Frémont (1813-1890), soldato, politico, esploratore e appassionato di botanica.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Zigadenus fremontii cresce da un bulbo di forma quasi sferica con un diametro di 20 - 35 mm. Le foglie, che crescono dalla base della pianta, possono raggiungere i 50 cm, ma normalmente si aggirano intorno ai 25 cm. I fiori, che appaiono da marzo a giugno, crescono in grappoli. Hanno tre petali e tre, quasi indistinguibili, sepali, disposti simmetricamente. Ciascun fiore raggiunge una larghezza da 1 a 4 cm.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È ampiamente diffusa lungo la costa ovest degli Stati Uniti, in particolare della California. Cresce tra il livello del mare e i 1.000 m.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Alcuni botanici hanno proposto di spostare Z. fremontii e altre specie di questo genere nel genere Toxicoscordion ma non vi è ancora consenso pieno tra i tassonomisti per effettuare questa riclassificazione.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Tutte le specie del genere Zigadenus sono considerate altamente tossiche per il bestiame e gli umani a causa della presenza di alcaloidi, concentrati primariamente nel bulbo.

Zigadenus causò seri malesseri ad alcuni membri della spedizione esplorativa di Lewis e Clark (1804-1806) che per primi raggiunsero la costa del Pacifico dal Mississippi.

Galleria di immagini[modifica | modifica sorgente]


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica