Ziad Fazah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ziad Youssef Fazah (Monrovia, 10 giugno 1954) è un linguista libanese naturalizzato brasiliano. Nato in Liberia, si trasferì con la famiglia a pochi anni d'età in Libano. Dagli anni settanta vive in Brasile a Rio de Janeiro.

In una intervista che diede ad Atene nel 1991 dichiarò di saper parlare e leggere 58 lingue [1]. In base a tale dichiarazione il Guinness dei primati lo citò nell'edizione del 1993 come uno dei maggiori poliglotti contemporanei, capace appunto di parlare 58 lingue.

Tuttavia le sue conoscenze linguistiche, messe alla prova nella trasmissione televisiva cilena Viva el lunes, sono risultate molto diverse. Gli furono poste, da persone di madrelingua, cinque domande in lingue a suo dire di sua conoscenza: il finlandese, l'inglese, il cinese, il farsi, il russo, l'hindi, l'arabo e il greco moderno. A nessuna di esse diede però una risposta correlata alla domanda, eccezion fatta per il finlandese, l'arabo e l'inglese. Fazah non riuscì a capire neppure la semplice frase in russo "Какой сегодня день недели?", che significa "Quale giorno della settimana è oggi?". [2]

Ziad Fazah non ha alcuna laurea o certificazione linguistica. Non c'è alcuna prova che egli conosca, con un livello medio di abilità, altre lingue oltre al finlandese, il portoghese, lo spagnolo, l'arabo, il francese e l'inglese.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ziad Fazah ha dichiarato di saper parlare e leggere le seguenti lingue: albanese, tedesco, amarico, arabo, armeno, azero, bengali, birmano, bulgaro, cambogiano, cantonese, cinese mandarino, cinese wu, cingalese, pidjin di Singapore, inglese, coreano, danese, dzongkha, spagnolo, finlandese, francese, figiano, greco, ebraico, hindi, olandese, ungherese, indonesiano, inglese, islandese, italiano, giapponese, swahili, lao, malese, malgascio, mongolo, nepalese, norvegese, papiamento, persiano, polacco, portoghese, pashto, kirghizo, rumeno, russo, serbo-croato, svedese, tagico, thai, ceco, tibetano, turco, urdu, uzbeco e vietnamita.
  2. ^ The Man Who Does Not Speak 59 Languages

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie