Zhuge Ke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Zhuge Ke (nome di cortesiaYuanxun 元遜; 203253) è stato un ufficiale cinese di Wu durante l'era dei Tre Regni della Cina.

Era il figlio del ministro Wu, Zhuge Jin, il quale era il fratello maggiore del grande stratega Shu, Zhuge Liang. Succedette a Lu Xun dopo la sua morte. Dopo la morte dell'imperatore fondatore Sun Quan, Zhuge Ke servi come reggente suo figlio Sun Liang, ma la sua reggenza si rivelò un totale disastro per la sua politica troppo morbida contro Wei. Nel 253, Zhuge Ke venne ucciso, insieme alla sua famiglia, in un colpo di Stato.

Carriera durante il Regno di Sun Quan[modifica | modifica sorgente]

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

Dopo che l'imperatore fondante Sun Quan nominò suo figlio Sun Deng nel 221 come principe incoronato, compose un gruppo per il principe composto dai figli degli ufficiali chiave e altri ben noti giovani membri dell'amministrazione. I quattro più importanti erano Zhuge Ke, figlio di Zhang Zhao, Zhang Xiu (張休), Gu Tan il figlio di Gu Yong, e il figlio di Chen Wu, Chen Biao. Sun Deng li trattò come amici, non come subordinati, e crebbero insieme servendo come consiglieri di Sun Deng. Quando Sun Deng ebbe il suo segretario Hu Zong (胡綜), scrisse nel 229 una nota sui suoi consiglieri, in cui Hu Zong scrisse che Zhuge Ke era il più intelligente e dotato. della sua generazione. Sebbene questo fosse vero, si guadagno presto la reputazione di essere sconsiderato, una caratteristica che sia suo padre Zhuge Jin sia suo zio Zhuge Liang gli rimproveravano continuamente. In un'occasione, Zhuge Jin osservò, "Questo bambino può sia portare grande onore al nostro clan che distruggerlo."

La Campagna contro il popolo di Yue[modifica | modifica sorgente]

Dal 234, Zhuge Ke iniziò a servire come capitano della guardia della capitale, e propose un piano a Sun Quan per supprimere gli indigeni Yue dell'importante Danyang (丹陽, ora Xuancheng, Anhui), che non si sono ancora sottomessi all'autorità di Wu e stavano saccheggiando il popolo di Han, piano che gli ufficiali più anziani, incluso Zhuge Jin, consideravano sconsiderato e costoso. Zhuge Ke, comunque, insistette sul fatto che il suo piano avrebbe avuto successo, così Sun Quan lo commissionò come governatore di Danyang e gli diede pieno potere per mettere in atto il suo piano. Una volta arrivato, richiese hai quattro distretti vicini di sigillare i propri confini e di non combattere con i Yue; poi, quando il riso fu pronto per essere raccolto, lo raccolse rapidamente e lo portò lontano dai saccheggi dei Yue. I Yue si ritirarono per fame, e non appena lo fecero, Zhuge li trattò con dolcezza. Dal 237, Danyang era interamente sotto il controllo delle autorità Wu e be divenne un distretto produttivo per la forza lavoro e i rifornimenti. Sun Quan rimase impressionato e nominò Zhuge Ke marchese.

La Ritirata di Shouchun[modifica | modifica sorgente]

Nel 243, Zhuge Ke pianificò un massiccio attacco contro la città Wei di Shouchun, e preparò l'esercito all'attacco. Comunque, quando l'importante ufficiale Wei Sima Yi giunse e preparò la difesa, piuttosto che permettere a Zhuge di affrontare il molto più esperto Sima Yi in battaglia, Sun Quan ordinò a Zhuge Ke di ritirarsi. Comunque, fra la gente, Zhuge Ke divenne famoso per essere stato disposto ad affrontare Sima Yi. Lu Xun, comunque, si preoccupò a proposito della sconsideratezza di Zhuge Kee gli scrisse un rimprovero. Sapendo di doversi sottomettere al più anziano Lu Xun, Zhuge Ke gli scrisse delle scuse. Dopo che Lu Xun morì nel 245, Sun Quan commissionò a Zhuge Ke di prendere il posto di Lu Xun a Wuchang (ora Ezhou, Hubei).

La morte di Sun Quan[modifica | modifica sorgente]

Nel 251, mentre Sun Quan era vicino alla propria morte, cercò un reggente per il suo erede, Sun Liang. Il suo assistente personale Sun Jun raccomandò Zhuge Ke, e la gente era d'accordo sul fatto che Zhuge fosse il più indicato. Sun Quan era preoccupato a per l'arroganza di Zhuge Ke e la sua grande autostima, ma bisognava indicare al più presto un reggente per Sun Jun, e Zhuge venne così richiamato da Wuchang. Quando Zhuge partì da Wuchang, il generale anziano Lü Dai, conoscendo la sconsideratezza di Zhuge Ke, gli disse, "Quando ti troverai in difficoltà, prima di fare qualsiasi cosa, pensa dieci volte." Zhuge, piuttosto che mostrare sottomissione come con Lu Xun, rispose in maniera irriverente a Lü Dai, "Quando Ji Wenzi (季文子, uno studente di Confucio) pensò tre volte prima di agire, Confucio gli disse, 'Pensa solo due volte.' Ora lei, signore, mi dice di pensare dieci volte. Non è che mi prende per stupido?" Lü Dai non seppe come rispondere, e la gente al tempo pensò che Lü si stesse sbagliando, ma più tardi il fatto venne visto come una prova della crescente arroganza e sconsideratezza di Zhouge. Infatti, dopo che Sun lo ebbe nominato reggente e ordinato che tutte le decisioni importanti venissero visionate prima da Zhuge Ke e fatto inchinare tutti i generali di fronte a lui, Zhuge divenne ancora più arrogante.

Dopo la morte di Sun Quan nel 252, Sun Liang gli succedette, e Zhuge Ke lo servì come reggente, come deciso da Sun Quan.

Reggente di Sun Liang[modifica | modifica sorgente]

Una volta divenuto reggente, Zhuge Ke diminuì il peso delle severe leggi che Sun Quan aveva messo in atto nel suo ultimo periodo di regno e diminuì le tasse. La gente era felice, e ovunque andasse, c'era una grande folla che ad accorrere.

La Battaglia della diga di Dongxing[modifica | modifica sorgente]

Più tardi nel 252, Zhuge ricostruì la diga di Dongxing (東興隄, nell'attuale Chaohu, Anhui), che Sun Quan aveva inizialmente costruito nel 230 ma che fu distrutta nel 241, un bacino idrico vicina al lago Chao, con il doppio intento di usarlo per difendersi da un potenziale attacco Wei e, con due castelli costruiti a fianco, come un avanzato meccanismo per le navi Wu. In risposta, il reggente Wei Sima Shi (figlio di Sima Yi) fece un triplice attacco contro Wu, con le forze principali ad attaccare la diga di Dongxing. Zhuge e il suo generale Ding Feng furono in grado di trovare le forze Wei impreparate fingendo di essere loro stessi impreparati, e infliggendo così una grossa perdita alle forze Wei, costringendoli a ritirarsi.

La Disfatta di Hefei[modifica | modifica sorgente]

Incoraggiato dal proprio successo a Dongxing, Zhuge Ke si preparò per un massiccio attacco a Wei, usando come motivo, che Sima Shi (allora di 45 anni d'età) fosse "giovane e inesperto." Eseguì un piano preparato da tempo, ovvero di prendere tutti i giovani di Wu per sferrare un attacco ancora più massiccio contro Wei, subendo l'opposizione di un gran numero di alti ufficiali. Coordinò inoltre l'attacco con il reggente Shu Jiang Wei. Comunque la sua strategia si rivelò difettosa, stava infatti andando ad attaccare ma, sulla sua strada, cambiò idea ed attaccò invece Hefei, nonostante il fatto che la difesa di Hefei fosse forte e fosse in grado di resistere ad attacchi di maggiore portata. Le Forze di Zhuge Ke si stancarono a causa del lungo assedio e delle piaghe, cosa che Zhuge Ke ignorò. Alla fine si ritirò dopo l'arrivo dei rinforzi a Wei, ma invece che ritornare alla capitale Jianye e scusarsi per i suoi errori tattici, rimase lontano dalla capitale a lungo e non si scusò mai per le grandi perdite subìte.

L'assassinio di Zhuge Ke[modifica | modifica sorgente]

Quando Zhuge Ke ritornò finalmente a Jianye, tentò di sopprimere severamente l'opposizione, punendo tutti quelli che non erano d'accordo con lui. Organizzò un ulteriore attacco contro Wei, ignorando le recenti pesanti perdite subite dalla popolazione e il loro risentimento. Sun Jun decise che avrebbe dovuto uccidere Zhuge Ke. Disse a Sun Liang che Zhuge stava progettando un tradimento e preparò una trappola per Zhuge alla festa imperiale. Non si sa quando l'imperatore sapesse in realtà di questo fatto, poiché all'epoca aveva solo dieci anni. A metà festa, le forze di Sun Jun e gli assassini assoldati per uccidere Zhuge attaccarono, spazzando via il clan Zhuge.

Onori Postumi[modifica | modifica sorgente]

Dopo la morte di Sun Jun e del suo successore, suo cugino Sun Lin, l'imperatore Sun Xiu, nel 258, attribuì gli onori a Zhuge, ma alla proposta di costruire una statua in memoria di Zhuge, Sun Xiu rifiutò, osservando correttamente che entrambe le sconfitte militari e il modo sconsiderato in cui mise in pericolo la propria vita, mostravano che Zhuge Ke non fosse degno di un monumento.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie