Zhao (stato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Stato di Zhao
(caratteri da sigillo, 220 a.C.)

Lo stato di Zhao (pinyin: zhào, cinese tradizionale: 趙, cinese semplificato: 赵) fu uno stato cinese del Periodo dei regni combattenti. All'inizio del periodo era uno degli stati più deboli, ma si rafforzò sotto il re Wuling di Zhao, e alla fine del periodo era l'unico regno in grado di opporsi alla potenza dello Stato di Qin.

Il territorio dello Stato di Zhao comprendeva parte dell'odierna Mongolia Interna e delle province di Hebei, Shanxi e Shaanxi. Confinava con gli Xiongnu e con gli Stati di Qin, Wei e Yan. La capitale era Handan (邯郸), presso la odierna Handan, Hebei.

Affermazione dello stato di Zhao[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del Periodo dei regni combattenti, lo Stato di Zhao era debole, ma il re Wuling intraprese una riforma militare, dotando l'esercito di nuove armi e tecnologie, studiando nuove strategie e adottando tattiche derivate dalle tribù nomadi. La cavalleria dello Stato di Zhao divenne una forza temibile nel Periodo degli stati combattenti.

Gli Zhao dimostrarono la loro rinnovata potenza militare con la conquista dello Stato di Zhongshan nel 295 a.C. e con l'annessione di territori dei vicini stati di Wei, Yan e Qin. La cavalleria Zhao fece anche occasionali incursioni nello Stato di Qi durante la campagna contro lo Stato di Chu.

In questo periodo si distinsero molti importanti generali, fra cui Lian Po, Zhao She (趙奢) e Li Mu. Lian Po fu un personaggio chiave nella difesa contro l'espansionismo Qin. Zhao She (趙奢) fu attivo soprattutto ad est e condusse l'invasione dello Stato di Yan state. Li Mu fu attivo soprattutto nella difesa contro gli attacchi degli Xiongnu.

Declino dello stato di Zhao[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del Periodo dei regni combattenti, lo Stato di Zhao era rimasto l'unico regno abbastanza forte da opporsi alla potenza dello Stato di Qin.

Nel 287 a.C. gli Zhao strinsero un'alleanza contro i Qin con lo Stato di Wei, ma gli alleati furono sconfitti a Huayang nel 273 a.C. La guerra culminò poi nella più sanguinosa battaglia del periodo, a Changping, nel 260 a.C., nella quale l'esercito Zhao fu sbaragliato dalle armate Qin. Gli alleati Wei salvarono la capitale Handan dall'assedio dei Qin, ma l'esercito Zhao non si riprese dalle perdite ingenti subite nella battaglia.

Nel 229-228 a.C., Li Mu (李牧) tenne testa alle invasioni Qin, ma nel 228 a.C. i Qin riuscirono a catturare il re Youmiu e a conquistare lo Stato di Zhao. Il principe Jia, fratellastro di Youmiu, fu proclamato re e si oppose con le ultime forze ai Qin, che lo annientarono nel 222 a.C.

Sovrani dello stato di Zhao[modifica | modifica wikitesto]

Stato di Zhao
(iscrizione su bronzo, ca. 800 a.C.)
  • Marchese Xian (獻侯), nome personale: Huan (浣), 424-409 a.C.
  • Marchese Lie (烈侯), nome personale: Ji (籍), figlio del precedente, 409-387 a.C.
  • Marchese Jing (敬侯), nome personale: Zhang (章), figlio del precedente, 387-375 a.C.
  • Marchese Chen (成侯), nome personale: Zhong (種), figlio del precedente, 375-350 a.C.
  • Marchese Su (肅侯), nome personale: Yu (語), figlio del precedente, 350-326 a.C.
  • Re Wuling (武靈王), nome personale: Yong (雍), figlio del precedente, 326-299 a.C.
  • Re Huiwen (惠文王), nome personale: He (何), figlio del precedente, 299-266 a.C.
  • Re Xiaocheng (孝成王), nome personale: Dan (丹), figlio del precedente, 266-245 a.C.
  • Re Daoxiang (悼襄王), nome personale: Yan (偃), figlio del precedente, 245-236 a.C.
  • Re Youmiu (幽繆王), nome personale: Qian (遷), figlio del precedente, 236-228 a.C.
  • Re Dai (代王), nome personale: Jia (嘉), fratellastro del precedente, 228-222 a.C.