Zez Confrey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zez Confrey

Zez Confrey, nome completo Edward Elzear Confrey (Peru, 3 aprile 1895Lakewood, 22 novembre 1971), è stato un pianista e compositore statunitense.

Zez Confrey nacque a Peru, nell'Illinois, l'ultimo dei figli di Thomas e Margaret Confrey. Dopo la Prima guerra mondiale divenne pianista e arrangiatore per la compagnia di rulli di pianola QRS. La sua composizione Kitten on the keys (1921), che divenne una vera e propria "Hit" dell'epoca, gli fu ispirata nel vedere il gatto della nonna camminare sulla tastiera del pianoforte. Dopo il 1920 scrisse per le jazz band. Si ritirò dalle scene dopo il secondo Conflitto Mondiale e continuò a comporre saltuariamente fino agli anni 1960. Morì a Lakewood nel New Jersey dopo aver sofferto per anni di Parkinson. Lascia più di un centinaio di pezzi per pianoforte e innumerevoli rulli per pianola, canzoni e registrazioni.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Zez Confrey proveniva dalla scuola di Mike Bernard di New York. La sua novità stilistica scoppiò nel 1921 con la pubblicazione di Mills Music, un rullo composto da sei brani alta­mente pianistici, fra cui My Pet e il popolarissimo Kitten on the Keys1.[1]

Principali composizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • My Pet (1921)
  • Kitten on the Keys (1921)
  • You Tell 'em Ivories (1921)
  • Poor Buttermilk (1921)
  • Greenwich Witch (1921)
  • Stumbling (1922)
  • Coaxing the Piano (1922)
  • Nickel in the Slot (1923)
  • Dizzy Fingers (1923)
  • Three Little Oddities (1923)
  • African Suite (1924)
  • Humorestless (1925)
  • Jay Walk (1927)
  • Jack in the Box (1927)
  • Sparkling Waters (1928)
  • Moods of a New Yorker (1932)
  • Smart Alec (1933)
  • Giddy Ditty (1935)
  • Rhythm Venture (1935)
  • Blue Tornado (1935)
  • Meandering (1936)
  • Wise Cracker Suite (1936)
  • Amazonia (1945)
  • Fourth Dimension (1959)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gildo De Stefano, Ragtime, jazz & dintorni, Milano 2004 - Capitolo: I media musicali

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 10042841

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie