Zeugma (figura retorica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Lo zeugma (dal greco ζεῦγμα, zeugma, «legame, unione») è una figura retorica che prevede il collegamento di un verbo a due o più elementi della frase che invece richiederebbero ognuno rispettivamente un verbo specifico. Consiste, in altre parole, nell'uso di un termine (molto frequentemente un verbo) che governa due o più elementi semanticamente non omogenei (ciascuno dei quali dovrebbe essere retto da un termine specifico). Si tratta, quindi, di più costruzioni coordinate, messe insieme facendo un'ellissi.

Esempi:

  • il verso dantesco Parlare e lagrimar vedrai insieme (Inferno, XXXIII 9), in cui vedrai si adatta a lagrimar ma non a parlare.
  • il verso dell'Eneide amissam classem, socios a morte reduxi (Eneide, IV 375), in cui reduxi regge sia amissam classem sia socios, che propriamente si adatta solo a socios.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Brewer's Dictionary of Phrase and Fable, 2009, voce Zeugma, consultato su CredoReference.com
Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Linguistica

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]