Zero Patience

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zero Patience
Titolo originale Zero Patience
Lingua originale inglese, francese
Paese di produzione Canada, Regno Unito
Anno 1993
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere musicale
Regia John Greyson
Sceneggiatura John Greyson
Produttore Louise Garfield, Anna Stratton
Produttore esecutivo Alexandra Raffe
Casa di produzione Zero Patience Productions, Téléfilm Canada, The Ontario Film Development Corporation, Channel 4 Television Corporation, Cineplex Odeon Films
Fotografia Miroslaw Baszak
Montaggio Miume Jan
Musiche Glenn Schellenberg
Scenografia Sandra Kybartas
Costumi Joyce Schure
Interpreti e personaggi
  • John Robinson: Sir Richard Burton
  • Normand Fauteux: Zero
  • Dianne Heatherington: Mary
  • Richardo Keens-Douglas: George
  • Bernard Behrens: Dr. Placebo
  • Charlotte Boisjoli: Maman
  • Brenda Kamino: Dr. Cheng
  • Michael Callen: Miss HIV
Premi

Zero Patience è un film del 1993 scritto e diretto da John Greyson.

Il film racconta, mescolando musical, fantastico e melodramma, la leggenda metropolitana della presunta introduzione dell'HIV in Nord America attraverso un singolo individuo, Gaëtan Dugas, meglio conosciuto come paziente zero. Steward omosessuale di una compagnia di volo canadese, Dugas fu un assiduo frequentatore della comunità gay di San Francisco, dove si recava ogni anno in occasione del Gay pride. Scopertosi malato di questa nuova e sconosciuta malattia, decise di vivere il tempo che gli rimaneva divertendosi il più possibile, avendo rapporti sessuali con centinaia di uomini, senza ricordare a nessuno la malattia che lo affliggeva.

Il film racconta la sua storia sullo sfondo di una storia d'amore tra un "fuoritempo" Sir Richard Francis Burton ed il fantasma di Zero.

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'avventuriero e sessuologo vittoriano Sir Richard Francis Burton grazie ad una fonte della giovinezza, dal 1892 arriva nella Toronto degli anni novanta, dove lavora come tassonomista presso il Museo di Storia Naturale. Burton sta lavorando ad un progetto sulle grandi epidemie della storia, cercando di dimostrare che le origini dell'HIV provengono dalla società canadese. Al fine di fargli cambiare idea il fantasma di Zero, un assistente di volo franco-canadese indicato come il primo portatore del virus, appare a Burton, obbligandolo a rivedere le sue idee e ad esporre le sue ricerche in maniera differente.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]