Zeravshan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Template-info.svg

Il fiume Zeravshan o Zarafshan (dalla parola persiana زر افشان, che significa «colui che sparge oro»), nonostante sia più piccolo e meno conosciuto dei due grandi fiumi dell'Asia centrale, l'Amu Darya (o Oxus) e il Syr Darya (o Jaxartes), è molto più importante di questi ultimi per l'irrigazione della regione. Il suo nome significa «dispensatore d'oro» in persiano e si riferisce alla presenza di sabbie aurifere nel corso superiore del fiume. Era conosciuto dagli antichi greci come Polytimetus.

La catena dello Zeravshan o montagne Zeravshan corre a sud del fiume. Raggiungono un'altitudine di 5630 metri.

Nasce sulle pendici del Pamir, in Tagikistan, a 39,30° N - 70,35° E, e scorre verso ovest per 300 km, attraversando Penjikent prima di entrare in Uzbekistan a 39,32° N - 67,27° E, dove devia verso ovest-nord-ovest, attraversando la leggendaria città di Samarcanda, dipendente interamente dall'oasi che questo fiume ha creato, finché non curva ancora a sinistra a nord-ovest di Navoi per svoltare verso sud-ovest, oltrepassando Bukhara prima di disperdere le sue acque nel deserto oltre Karakul, e non raggiungendo quindi l'Oxus, di cui era in precedenza un affluente.

Zeravshan è anche una città dell'Uzbekistan.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]