Zennor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zennor
parrocchia civile
Sen Senar
Zennor – Veduta
Localizzazione
Stato Regno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
Regione Sud Ovest
Contea Cornovaglia
Distretto Penwith
Territorio
Coordinate 50°11.5′N 5°34.03′W / 50.191667°N 5.567167°W50.191667; -5.567167 (Zennor)Coordinate: 50°11.5′N 5°34.03′W / 50.191667°N 5.567167°W50.191667; -5.567167 (Zennor)
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale TR26
Prefisso (+44) 01736
Fuso orario UTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Zennor
Sito istituzionale

Zennor (in lingua cornica: Sen Senar[1]) è un villaggio e parrocchia civile della costa atlantica della Cornovaglia (Inghilterra sud-occidentale), appartenente al distretto di Penwith (Cornovaglia occidentale).

La località è nota, tra l'altro, per il promontorio di Zennor Head, che fa parte del paesaggio minerario incluso nel patrimonio dell'umanità dall'Unesco.[2]

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Collocazione[modifica | modifica sorgente]

Zennor si trova tra le località Saint Ives e Pendeen (rispettivamente a sud-ovest della prima e a nord-est della seconda[3]), a circa 18 km[4] a nord di Penzance

Villaggi della parrocchia civile di Zennor[modifica | modifica sorgente]

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Chiesa di Santa Senara[modifica | modifica sorgente]

Tra i luoghi d'interesse del villaggio di Zennor, figura la chiesa di Santa Senara (St Senara's Church), risalente al 1150[5]

All'interno della chiesa si trova la cosiddetta "Mermaid Chair" ("Panchina della/con sirena"), una scultura su cui è raffigurata una sirena.[6] La scultura si rifà ad una leggenda secondo la quale un corista sarebbe stato attirato in mare a Mermaid's Cove da una figura femminile (nota come "sirena di Zennor"), corista, il cui canto sarebbe ancora udibile.[7]

La Mermaid Chair nella chiesa di Santa Senara

Altri luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Zennor nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Letteratura[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://homepage.ntlworld.com/lawrence.roy/cornwall/zennor.htm
  2. ^ Griffa, Valerio, Di vento e d'azzurro,in: Bell'Europa, Nr. 178, Febbraio 2008, Giorgio Mondadori, Editore, Milano, p. 120
  3. ^ Griffa, Valerio, art. cit., p. 121
  4. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Zennor a Penzance
  5. ^ A.A.V.V., Inghilterra, Lonely Planet, Victoria - EDT, Torino, 2007, p. 401
  6. ^ A.A.V.V., Inghilterra, pp. 401-402
  7. ^ A.A.V.V., Inghilterra, p. 402
  8. ^ Megalithics.com: England > Zennor Quoit
  9. ^ Cornwall Tour: Zennor Quoit
  10. ^ Corwall Guide: Town and villages > West Cornwall > Zennor
  11. ^ George, Elizabeth, La donna che vestiva di rosso [Careless in Red], trad. it. di Maria Cristina Pietri, TEA, 2008, pp. 354-355

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito