Zenaida macroura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tortora luttuosa
Mourning Dove 2006.jpg
Zenaida macroura
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Columbiformes
Famiglia Columbidae
Sottofamiglia Columbinae
Genere Zenaida
Specie Z. macroura
Nomenclatura binomiale
Zenaida macroura
Linnaeus, 1758
Areale

Areale invernale (blue), estivo (verde chiaro), e annuale (verde scuro)

La tortora luttuosa (Zenaida macroura), nota anche come tortora americana, è un uccello della famiglia dei Columbidi, diffuso soprattutto in America del Nord e America centrale.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Z. macroura e un decimetro

La tortora luttuosa è un uccello di dimensioni medie, approssimativamente di 31 cm di lunghezza. Le ali sono ellittiche e la testa è rotonda. La sua coda è lunga ("macroura" ha un'etimologia greca che significa "grande coda"[1]).

Le tortore luttuose sono marroni e grigio chiaro. Maschi e femmine sono simili d'aspetto.

Le tortore luttuose hanno i piedi con tre dita in avanti e una indietro. Le zampe sono corte e rossastre. Il becco è corto e nero, solitamente di una tonalità marrone-nera.

Il piumaggio è generalmente grigio sotto diventano di un marrone roasto più chiaro. Le ali hanno macchie nere e la e piume esterne della coda sono bianche, in contrapposizione con quelle interne nere. Sotto l'occhio c'è una zona a luna crescente in cui le piume sono prevalentemente scure. Gli occhi sono scuri,circondati da pelle bluastra. Il maschio adulto ha zone viola-porpora brillanti ai lati del collo, con una colorazione rosa-chiaro che raggiunge il petto. Le femmine sono simili nell'apparenza, ma con colori più grigi. Gli uccelli giovani sono generalmente più scuri.

Tutte le cinque sottospecie sono simili e non facilmente riconoscibili. La sottospecie nominale ha ali più corte, ed è più scura della tortora luttuosa media. La Z. m. carolinensis ha zampe e coda più grandi, becco più corto, e colori più scuri. La sottospecie Western ha ali più lunghe, becco più lungo, zampe più corte e colori più tenui e chiari. La sottospecie Panama ha ali e zampe più corte, becco più lungo, e colori più grigi. La sottospecie Clarion Island ha zampe e becco più grandi, ed è marrone scuro.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Canto di Z. macroura

La specie è generalmente monogama, con due piccoli per accoppiamento. Entrambi i genitori si prendono cura del piccolo. La specie è prolifica e le coppie spesso hanno più accoppiamenti per anno. nelle aree miti, una coppia può accoppiarsi fino a sei volte l'anno. Si cibano prevalentemente di semi di piante native o introdotte. Il canto di questa specie è un distintivo wooOOoo-woo-woo-woooo. Durante il volo la ali producono un fischio riconoscibile e caratteristico. La specie appartiene a quella dei forti volatori, capaci di velocità fino ai 88 km/h (55 mph).

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Una tortora luttuosa su un albero

La tortora luttuosa ha un areale di circa 11 milioni metri quadrati (6.8 million square miles).[2] La specie è residente nelle Grandi Antille, nel Messico, negli Stati Uniti Continentali, nell'estremo sud e nell'est del Canada. In Canada e Nord America vedono gli uccelli nel periodo più mite, mentre in America centrale in inverno.[3] The species is a vagrant in northern Canada, Alaska,[4] and South America.[5] Ci sono rari casi di segnalazioni di questa spacie in Europa Occidentale, come quello riportato in Gran Bretagna.[6] In 1963, the Mourning Dove was introduced to Hawaii. As of 1998 there is a small population in North Kona.[7] Da quando la Tortora Socorro è stata estrirpata da quell'isola, la tortora luttuosa ha cominciato ad apparire anche in quel posto dal 1988.[8]

La tortora luttuosa si stabilisce in molti ambienti, incluso aree urbane, fattorie, praterie, pianure, e aree boschive. Evita paludi e foreste.[4] Nidifica sugli alberi cittadini a New York City, Chicago e Atlanta, nelle foresti dei Monti Appalachi e delle Montagne Rocciose.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

La tortora luttuosa è strettamente imparentata con la Zenaida auriculata e con la Zenaida graysoni. Ci sono cinque sottospecie di tortora luttuosa:

  • Z. m. carolinensis (Linnaeus, 1766)
  • Z. m. clarionensis (C.H.Townsend, 1890)
  • Z. m. macroura (Linnaeus, 1758)
  • Z. m. marginella (Woodhouse, 1852)
  • Z. m. turturilla (Wetmore, 1956)

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Sono una specie abbondante con una popolazione stimata di circa 130 milioni di uccelli.

In molte aree, la tortora luttuosa è cacciata sia per sport che per la sua carne.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ D.J. Borror, Dictionary of Word Roots and Combining Forms, Palo Alto, National Press Books, 1960.
  2. ^ Birdlife International, Mourning Dove - BirdLife Species Factsheet. URL consultato l'8 ottobre 2006.
  3. ^ Mourning Dove (Zenaida macroura) (PDF) in Fish and Wildlife Habitat Management leaflet 31, National Resources Conservation Services (NRCS), febbraio 2006, p. 2. URL consultato l'8 ottobre 2006.
  4. ^ a b Kenn Kaufman, Lives of North American Birds, Houghton Mifflin, 1996, p. 293, ISBN 0-395-77017-3.
  5. ^ South American Classification Committee American Ornithologists' Union, Part 3. Columbiformes to Caprimulgiformes in A classification of the bird species of South America. URL consultato l'11 ottobre 2006.
  6. ^ Jonathan Alderfer (a cura di), National Geographic Complete Birds of North America, p. 303, ISBN 0-7922-4175-4.
  7. ^ Check-list of North American Birds, American Ornithologists' Union, 1998, pp. 224. URL consultato il 29 giugno 2007.
  8. ^ Check-list of North American Birds, American Ornithologists' Union, 1998, pp. 225. URL consultato il 29 giugno 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli