Zelda II: The Adventure of Link

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zelda II: The Adventure of Link
Zelda II The Adventure of Link box.jpg
Copertina del gioco
Sviluppo Nintendo EAD
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Shigeru Miyamoto
Serie The Legend of Zelda
Data di pubblicazione NES/FDS
Giappone 14 gennaio 1987
Europa settembre 1989
Nord America dicembre 1988
Game Boy Advance
Giappone 10 agosto 2004
Nord America 25 ottobre 2004
Europa 31 dicembre 2004
Genere Action RPG
Tema Fantasy
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Famicom Disk System, NES, Nintendo GameCube, Game Boy Advance
Distribuzione digitale Virtual Console
Periferiche di input gamepad

Zelda II - The Adventure of Link (リンクの冒険 Rinku no Bōken?, Zelda II - L'avventura di Link) è un videogioco di genere high fantasy pubblicato nel 1987 per la console Nintendo Entertainment System; è il secondo capitolo della serie The Legend of Zelda. Come per il titolo precedente, The Legend of Zelda, la cartuccia del gioco è dorata.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Alcuni anni prima della narrazione, un Mago malvagio, ambiva a trovare la Triforza del coraggio, e per sapere dove fosse, decise di chiederlo alla principessa Zelda. Questa, capendo le sue intenzioni malvagie, si rifiutò di dirglielo, e per questo, il Mago le scagliò un maleficio addormentandola in un sonno infinito, e iniziò la ricerca con le sue sole forze. Arrivato all'età di 16 anni, sul dorso della mano di Link compare il simbolo della Triforza, e il giovane, non sapendo che significhi, decide di chiederlo a Impa. La balia della principessa gli risponde che quel simbolo dimostra che lui è l'eroe leggendario, destinato a risvegliare Zelda dopo molti anni. Il ragazzo parte così alla ricerca della Triforza del coraggio, e scopre che questa si trova in un tempio, a cui si può accedere solo dopo aver rimesso a posto sei cristalli in altrettanti templi. Nella sua ricerca, i suoi principali nemici sono i seguaci di Ganon, che hanno scoperto che con il suo cadavere, tramite un rito sacrificale, sarebbe possibile riportare in vita il loro capo. Attraversati i primi sei palazzi, Link raggiunge il Grande Palazzo, dove si scontra con il Mago, e con una sua versione oscura sconfiggendole entrambe. Recuperata la Triforza, il giovane torna dalla principessa Zelda, e la risveglia dal suo lungo sonno.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Durante il gioco la visuale si alterna tra esplorativa e azione. La prima è molto simile a quella utilizzata nelle prime versioni di Final Fantasy (ovvero a volo d'uccello, camminare per i prati e le foreste, ecc.). Come in Final Fantasy, quando Link incontra un nemico, un villaggio, un palazzo (rappresentato da una specie di piccolo tempio) o altri elementi del paesaggio, passa alla modalità azione: la visuale si avvicina e segue il protagonista lateralmente.

Qui possiamo combattere con la spada, saltare, accovacciarci, e molto altro. Nei villaggi ci si può ristorare e trovare dei maghi che possono donare a Link dei nuovi poteri o maestri d'armi che gli insegnano nuove tecniche per combattere. I palazzi (sette in tutto) sono i veri e propri "livelli", ma per via della visualizzazione laterale, ricordano più i castelli di Super Mario che i caratteristici labirinti della serie basati su enigmi.

Oggetti[modifica | modifica sorgente]

Link esplora Hyrule
  • Giara blu (Blu Magic Jar): Serve a riempire una tacca del livello di magia, appare dopo aver sconfitto un nemico di basso livello nella schermata d'azione.
  • Giara rossa (Red Magic Jar): Riempie totalmente la magia di Link, viene lasciata sul campo dai nemici di alto livello o si trova nascosta nelle statue o in alcune rocce nei templi.
  • Borsa d'esperienza (P-Bag): Contiene diversi punti esperienza, i nemici deboli lasciano quella da 50 punti invece quelli più forti anche da 200.
  • Contenitore di vita (Heart Container): Ve ne sono quattro sparsi per il mondo, ognuno aggiunge una tacca al livello di energia.
  1. A sud del deserto di Parapa c'è una stretta via che costeggia il mare, alla fine di essa si trova una piccola foresta in cui giace il primo contenitore.
  2. Nella grotta chiusa da un masso a sud-est della città di Rauru.
  3. In mezzo al mare, giusto sopra il Palazzo dell'Oceano. La via per raggiungerlo è comunque nascosta ed occorrono gli stivali magici per raggiungerlo.
  4. Lungo la costa a est dei tre enormi massi situati in mezzo al deserto nel continente a sud-est.
  • Contenitore di magia (Magic Container): Anche questi contenitori sono 4 ed anch'essi sono sparsi in diversi luoghi di Hyrule.
  1. Nella cava a sud-est del Palazzo del Nord.
  2. Il secondo contenitore si trova nel cuore della Montagna della Morte, in una grotta nascosta sotto la Roccia Spettacolare.
  3. In una cava nascosta sull'isola labirinto.
  4. Nella città di Nuova Kasuto (New Kasuto) all'interno della casa di un'anziana donna che inviterà Link ad entrare se è già in possesso degli altri 7 contenitori.
  • Bambola di Link (Link Doll): Dona una vita extra. Possono essere raccolti solo una volta, anche in caso di game over.
  • Candela (Candle): Illumina le grotte in cui si nascondono nell'oscurità diversi nemici, la si ottiene nel Palazzo di Parapa.
  • Martello (Hammer): Nascosto nelle grotta vicina alla Roccia Spettacolare, con il tasto Ocarina a.PNG sarà possibile distruggere i massi posti sulla mappa.
  • Guanto (Handy Glove): Si trova nel Palazzo di Midoro, con questo oggetto sarà possibile distruggere alcuni blocchi con dei semplici fendenti.
  • Zattera (Raft): Ha l'unico scopo di portarci da Hyrule-ovest a Hyrule-est, si trova nel Palazzo dell'Isola.
  • Stivali (Boots): Permettono di camminare sull'acqua, è nascosto nel Palazzo del Labirinto.
  • Flauto (Flute): Il suo suono distrugge il ragno nero posto nel continente di Hyrule-est e fa apparire il Palazzo Nascosto. È situato nel Palazzo dell'Acqua.
  • Chiave Magica (Magical Key): Come la Chiave Magica in The Legend of Zelda apre ogni porta che si incontra, per ottenerla è necessario utilizzare la magia Spell all'estremità ovest della città di Nuova Kasuto.
  • Croce (Cross): Indispensabile per poter vedere i nemici invisibili (i Moa), si trova nel Palazzo Nascosto.

Magie[modifica | modifica sorgente]

  • Shield (16 p.): Dona a Link un'elevata difesa per lo schermo dove viene invocata. Luogo: Rauru Town.
  • Jump (8 p.): È la magia che intacca di meno il livello magico di Link, permette di saltare molto in alto fino a che si abbandona lo schermo. Luogo: Ruto Town.
  • Life (50 p.): Indubbiamente la magia più utile del gioco, con un discreto contributo magico fa recuperare più di 3 tacche di energia. Luogo: Saria Town.
  • Fairy (40 p.): Altra utile magia, trasforma Link in una fata per uno schermo permettendogli così di evitare mostri difficili o raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili. Luogo: Mido Port Town.
  • Fire (16 p.): Con questa magia la spada emetterà palle di fuoco, indispensabili per sconfiggere alcuni nemici. Luogo: Nabooru Village.
  • Reflect (16 p.): Potenzia lo scudo consentendo di respingere colpi normalmente imparabili (come palle di fuoco, accette, mazze...) e di riflettere la magia lanciata dai maghi e poterli così sconfiggere. Luogo: Darunia Mountain Town.
  • Spell (16 p.): Trasforma tutti i nemici sullo schermo in Bots ma è comunque inefficace con i Boss e con i nemici di livello elevato. Luogo: New Kasuto
  • Thunder (64 p.): Elimina tutti i mostri in quella schermata, indispensabile per battere Thunderbird. Luogo: Old Kasuto

Boss[modifica | modifica sorgente]

Link affronta Dark Link
  • Horsehead: Un cavaliere con la testa da cavallo, presiede il Palazzo di Parapa.
  • Helmethead: All'apparenza un normale cavaliere, dopo averlo colpito si scopre però che è stato maledetto e le sue teste fluttuano per lo schermo attaccando ripetutamente. Protegge il Palazzo di Midoro.
  • Rebonack: Un cavaliere blu posto a custodia del Palazzo dell'Isola, disarcionato dal suo destriero non crea particolari problemi.
  • Carock: Un enorme mago posto a guardia del Palazzo del Labirinto. L'unico modo di sconfiggerlo è riflettergli addosso la sua stessa magia.
  • Gooma: Dall'aspetto terrificante ma dalle doti offensive davvero scarse, è il barbaro gigante che protegge il Palazzo dell'Acqua.
  • Barba: Il signore del Palazzo Nascosto, un dragone che sputa fuoco dalla lava dove risiede. In Ocarina of Time viene chiamato Volvagia, mentre nell'edizione originale giapponese Barubajia.
  • Thunderbird: Ha un potere offensivo elevato ed è impossibile sconfiggerlo senza la magia Thunder. Infatti è invulnerabile a qualsiasi attacco prima di essere colpito dal suddetto incantesimo. Si trova nel Grande Palazzo.
  • Dark Link: Il boss finale dell'intero gioco, è l'ombra di Link e per questo può usare tutti i suoi attacchi.

Altri nemici[modifica | modifica sorgente]

  • Bit
  • Bot
  • Ache
  • Geldarm
  • Goriya
  • Lowder
  • Molblin
  • Deeler
  • Moby
  • Octorok
  • Daira
  • Moa
  • Iron Knuckle
  • Myu
  • Stalfos
  • Mace Demon
  • Bubbles
  • Rocks
  • Tinsuit
  • Skull
  • Ache Demon
  • Megmat
  • Bago-Bago
  • Rope
  • Dragon Gargoyles
  • Cat Gargoyles
  • Doomknocker
  • Tektite
  • Floating Eye
  • Bee
  • Leever
  • Basilisk
  • Scorpion
  • Lizardmen
  • Wizzrobe
  • Wizard
  • Bird Knights
  • Firebird
  • Big Skull
  • Big Bot

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Molti saggi[1], così come il kokiri Mido, di Ocarina of time prendono il nome dai villaggi di The Adventure of Link, anche se nella cronologia della serie è l'opposto.
  • Per la prima volta (e lo farà solo un'altra volta in The Wind Waker) Link parla: a Saria Town trova uno specchio sotto il tavolo e dice «I found a mirror under the table» («ho trovato uno specchio sotto il tavolo»).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rauru, Ruto, Saria, Nabooru e Darunia.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi