Zeidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zeidae
Mirror dory.png
Zenopsis nebulosa
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Zeiformes
Famiglia Zeidae
Generi

Zeidae sono una famiglia di pesci ossei d'acqua salata, appartenenti all'ordine Zeiformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Sono diffusi in tutti gli oceani (esclusi quelli polari), sono particolarmente comuni nei mari temperati dell'emisfero australe.

Nel mar Mediterraneo è presente una sola specie, il pesce San Pietro (Zeus faber).

Sono diffusi soprattutto in acque abbastanza profonde, nel piano circalitorale e nel piano batiale.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Si tratti di animali caratteristici, con corpo alto e molto schiacciato lateralmente e con testa di grandi dimensioni. La bocca è molto grande e si allunga a tubo. Le pinne dorsali sono due più o meno contigue, la prima porta raggi spinosi molto robusti accompagnati talvolta da espansioni fliformi. La pinna caudale è arrotondata. Le basi delle pinne dorsale ed anale sono ricoperte di placchette ossee spinose, anche il ventre porta una carena di scaglie appuntite. Le scaglie sono assenti o molto ridotte.

La colorazione è argentea nelle specie del genere Zenopsis e brunastra con un vistoso ocello scuro negli Zeus.

La taglia non supera il metro.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Sono predatori e si cibano in prevalenza di piccoli pesci. Uova e larve sono pelagiche.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Si catturano prevalentemente con reti a strascico e palamiti ed hanno carni di grande valore gastronomico.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Genere Zeus

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci