Zaxxon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zaxxon
Zaxxon.png
Schermata di gioco
Sviluppo SEGA
Pubblicazione SEGA
Data di pubblicazione 1982
Genere Sparatutto a scorrimento
Modalità di gioco Fino a 2 giocatori, a turni alterni
Piattaforma Arcade, Commodore 64, Atari 2600, Colecovision, MSX, TRS-80, Apple II, MS-DOS, Intellivision, ZX Spectrum, SG-1000
Specifiche arcade
Schermo RGB raster, disposizione orizzontale
Risoluzione 256x224 pixel
Periferica di input Joystick a 4 direzioni, un pulsante

Zaxxon è un videogioco arcade del 1982 prodotto dalla SEGA. Il giocatore si trova al comando di una navetta spaziale, con l'obiettivo di attraversare indenne una fortezza nemica e di distruggerne gli armamenti (missili, cannoni ecc), evitando di essere colpita o di urtare ostacoli. Sparando invece ai serbatoi di carburante si rifornisce la propria navetta, che altrimenti è destinata col tempo a precipitare.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Zaxxon appartiene al genere sparatutto a scorrimento, ma rappresentò una rivoluzione del genere per l'uso della proiezione isometrica che conferiva profondità alla scena, e per lo scorrimento in diagonale rispetto allo schermo. La navetta comandata dal giocatore poteva muoversi lungo tre assi: oltre che scorrere costantemente in avanti, si poteva muovere a destra/sinistra e su/giù. Per dare meglio al giocatore il senso della profondità, Sega decise di dotare la navetta di un'ombra verticale che indicava la sua posizione in pianta: fu il primo esempio di ombreggiatura implementata in un videogioco. Di fatto, pur essendo un semplice esempio di grafica tridimensionale, nel 1982 fu da molti ritenuto il gioco da bar dotato della miglior grafica in assoluto e l'impressione suscitata fu tale che due anni dopo, al momento del lancio europeo dello standard MSX, la pubblicità vantava il fatto che "L'MSX ha Zaxxon, con la sua favolosa grafica tridimensionale".

Giochi simili[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi