Zappeion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 37°58′17.39″N 23°44′12.1″E / 37.971497°N 23.736694°E37.971497; 23.736694

Lo Zappeion

Lo Zappeion (greco Ζάππειον) è una costruzione neoclassica situata nella parte meridionale del centro storico di Atene e progettata dall'architetto danese Theophil Hansen (1813-1891); per le decorazioni fu responsabile François-Louis-Florimond Boulanger (1807-1875).

La realizzazione di questo fastoso oggetto architettonico è dovuta ai progetti del commerciante ed organizzatore Evangelos Zappas: questi aveva devoluto in parte i suoi beni nell'organizzazione di manifestazioni sportive internazionali: infatti, dopo l'apertura avvenuta nel 1888, fu costruito questo edificio da usare per i Giochi olimpici del 1896. Si trattava dunque nella I Olimpiade dell'età moderna. Per l'occasione, lo Zappeion ospitò le competizioni di vari sport di combattimento; Zappas, il mecenate, nel frattempo era già morto.

La pianta dell'edificio è a semicerchio. È caratterizzato da una larghissima facciata ritmata da un pronao e da due avancorpi laterali. Il monumento fu infatti concepito come costruzione multifunzionale e spiccatamente rappresentativa. Ad esempio, il trattato per l'entrata della Grecia nella Comunità Europea nel 1981 fu firmato proprio nello Zappeion.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]