Zanichelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zanichelli Editore S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Tipo società per azioni
Fondazione 10 novembre 1859 a Modena
Fondata da Nicola Zanichelli
Sede principale via Irnerio, 34 Bologna
Persone chiave
Settore Editoria
Fatturato 139.000.000 (2011)
Dipendenti 374 (2011)
Slogan Laboravi fidenter
Sito web www.zanichelli.it
facciata della sede centrale di Casa Zanichelli, costruita negli anni trenta, sita in via Irnerio a Bologna

La Zanichelli Editore è una casa editrice italiana.

Pubblica principalmente libri di testo, libri universitari e professionali (testi giuridici e di medicina), opere di consultazione e, in misura minore, libri di saggistica e divulgazione scientifica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La società fu fondata a Modena nel 1859 da Nicola Zanichelli. Dal 1866 risiede a Bologna, dove è diventata ben presto un punto di riferimento della cultura cittadina, pubblicando le opere di Carducci e Pascoli oltre che i Postuma di Olindo Guerrini e i Lyrica di Enrico Panzacchi. Ma la vocazione della casa editrice è stata la diffusione della cultura scientifica. Fu la prima a tradurre in italiano opere come Sull'origine delle specie per selezione naturale di Charles Darwin (1864) e Sulla teoria speciale e generale della relatività di Albert Einstein (1921). Ad oggi ha tradotto oltre 400 testi fondamentali di scienze naturali, fisica, chimica, matematica, economia, medicina, psicologia, linguistica, archeologia, architettura. Fra gli autori moltissimi premi Nobel per la Medicina, la Fisica e l’Economia.

A fronte dell’editoria scientifica tout court la Zanichelli ha concentrato la sua attenzione verso la scuola, diventando, fin dagli esordi, una delle case editrici italiane principali del settore scolastico. Ha pubblicato, fra gli altri, le Letture per il Risorgimento italiano di Giosuè Carducci del 1896-97, i corsi di matematica di Federigo Enriques e Ugo Amaldi dal 1903, i trattati di grammatica e sintassi latina di Gandiglio e Pighi dal 1925, la traduzione italiana dei projects negli anni sessanta (il PSSC per la Fisica, il BSCS per la Biologia – progetti didattici per l’insegnamento delle scienze), l'antologia per la scuola media La lettura curata da Italo Calvino e Giambattista Salinari (1969), la Fisica di Amaldi, pubblicata in varie edizioni dal 1952 e derivata dalla Fisica ad uso dei Licei di Enrico Fermi del 1929.

Dal 1941 Zanichelli pubblica lo storico "Vocabolario della Lingua Italiana" di Nicola Zingarelli, che uscito a dispense nel 1917 era fino ad allora stato pubblicato da Bietti. A partire dal 1993, alla sua dodicesima edizione l’opera diventa il primo vocabolario italiano ad essere aggiornato ogni anno. Annualizzati sono anche il dizionario di inglese Ragazzini, lEnciclopedia a cura di Edigeo, lAtlante e il Nuovo Atlante Storico. Quello delle opere di consultazione è un altro importante ramo editoriale di Zanichelli: conta oltre 200 titoli. Molte opere sono pubblicate in coedizione con importanti editori stranieri come Klett, McGraw-Hill, Bibliograf, Hachette. Quest’attività ha avuto il suo riconoscimento nel 2003 per il “programma culturale che ha i suoi capisaldi nella lessicografia” con il Premio speciale per la traduzione del Ministero per i beni e le attività culturali.

Nel 1982 si avviano la collaborazione e l'acquisizione della casa editrice ferrarese Italo Bovolenta Editore, che pubblicava i testi di chimica di Mario Rippa.

Nel campo delle opere giuridiche, dal 1946 Zanichelli pubblica, in coedizione con Il Foro italiano, le riviste Il Foro Italiano, il Repertorio del foro Italiano, il Commentario del Codice Civile, il Commentario della legge Fallimentare e il Commentario della Costituzione e i codici (Codice civile e leggi collegate, Codice di procedura civile e leggi collegate e Codici e leggi per l’udienza penale). Tutte le opere vengono aggiornate annualmente dal 1988.

Nello stesso 1988 Zanichelli, contribuisce a creare il settore dell’editoria elettronica. Da allora produce su CD-ROM opere di consultazione per il diritto, la medicina, le lingue classiche e moderne, la letteratura italiana, oltre a strumenti didattici e interattivi per la scuola. Nel frattempo (1987) viene acquisita la Casa Editrice Ambrosiana di Milano che dal 2001 costituisce una divisione aziendale.

Nel 1989 l'editore bolognese diventa socio unico della casa editrice torinese Loescher, specializzata in libri di testo.

Anche importante per numero di opere è il catalogo di varia, con testi di architettura, scienze naturali, alpinismo, giardinaggio, fotografia, grafica, nautica, sport. Tra questi il Dizionario dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini.

Marchi editoriali[modifica | modifica sorgente]

Oltre che con il proprio marchio, Zanichelli pubblica libri con i marchi:

Inoltre pubblica libri in coedizione con la casa editrice milanese Franco Lucisano Editore, specializzata in libri di testo professionali.

Nel catalogo sono poi presenti titoli frutto di coedizione o provenienti da altri editori che hanno ceduto le proprie opere a Zanichelli.[1]

Gruppo editoriale[modifica | modifica sorgente]

Il gruppo comprende altri editori attivi nel campo dell'editoria scolastica e giuridica:

Le opere di Bovolenta e Il Foro Italiano sono distribuite in esclusiva da Zanichelli[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Molti di questi titoli hanno mantenuto i loro marchi di origine, alcuni invece sono stati ripubblicati a marchio Zanichelli o CEA (cfr. Enriques, Federico, op. cit., pp. 417-422)
  2. ^ Enriques, Federico, op. cit., p. 49
  3. ^ Zanichelli - Editori collegati e distribuiti

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Federico Enriques, Castelli di carte. Zanichelli 1859-2009: una storia, Bologna, Il Mulino, 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]