Zanclus cornutus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zanclidi - Idolo Moresco
Idolo moresco
Zanclus cornutus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Zanclidae
Genere Zanclus
Specie cornutus (o canescens)
Nomenclatura binomiale
Zanclus cornutus

La famiglia degli Zanclidi conta un'unica specie, lo Zanclus cornutus, conosciuto in tutto il mondo con il nome comune di Idolo moresco o Zanclo cornuto (nome dovuto alla forma della testa, simile ad alcuni totem di popolazioni africane).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Anatomicamente questi pesci sono simili agli Scalari, ma il muso è allungato, l'occhio è sporgente e provvisto di spina e la pinna dorsale negli esemplari adulti si allunga fino a misurare oltre 50 cm (e Zanclus misura solitamente 23 cm). Il corpo è alto e compresso ai lati. Pinna dorsale ed anale sono allungate e terminano sul peduncolo caudale. Le pinne ventrali sono appuntite, le pettorali alte e ovaloidi. La coda è corta e forcuta. La livrea comprende quattro fasce (nera-bianca-gialla-nera) che si susseguono verticalmente, con muso screziato degli stessi colori e coda nera. La lunga pinna dorsale è bianca.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

L'Idolo moresco è diffuso nell'oceano Indo-Pacifico, dalle coste californiane al Perù, dall'Africa orientale alla Polinesia; l'habitat prevalente della specie è la barriera corallina.

Note particolari[modifica | modifica sorgente]

  • In alcuni gruppi religiosi a carattere islamico questo pesce è sacro.
  • L'Idolo moresco è ricercato per l'allevamento in acquario.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci