Yuen Biao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Yuen Biao (元彪, che vuol dire "primo giovane alto e robusto"), pseudonimo di Hsia Ling-Jun (Hong Kong, 26 luglio 1957) è un attore, regista e artista marziale cinese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

All'età di 5 anni i genitori, Ha Kwong-Tai ed Ha Sau-Ying, lo iscrivono alla Scuola dell'Opera di Pechino, dove stringe amicizia con quelli che saranno i suoi futuri colleghi: Jackie Chan, Sammo Hung e Yuen Wah.

All'età di 16 anni lascia la scuola e con il maestro Jin-Yuen si trasferisce in America per cercare fortuna, per poi ritornare poco tempo dopo: nella cinematografia americana non c'è spazio per un divo asiatico, come aveva scoperto anche Bruce Lee.

Ad Hong Kong interpreta piccoli ruoli in vari film. Inoltre partecipa ai film di Bruce Lee in veste di controfigura, comparsa o addirittura lo sostituisce nelle scene acrobatiche, come per esempio nel combattimento iniziale, de I 3 dell'Operazione Drago (Enter the Dragon, 1973).

L'occasione di farsi conoscere viene dall'amico ed ex compagno di scuola Sammo Hung, il quale lo chiama a lavorare con lui. Yuen Biao interpreta i combattimenti durante la sigla iniziale di Enter the Fat Dragon (肥龍過江 o Fay Lung kwo gong, 1978), mentre ha un ruolo proprio in Knockabout (雜家小子 o Za jia xiao zi, 1979). Ma il vero successo arriva nel 1983 con The Prodigal Son (敗家仔 o Bai ga jai), sempre con Sammo Hung, con il quale si impone come star di prima categoria.

Anche Jackie Chan lo chiama a partecipare ai suoi film, prima nel 1980 con Il ventaglio bianco (Shi di chu ma), poi nel 1983 con Project A - Operazione pirati ('A' gai waak), che diviene un classico del genere. Dopo altri film diretti dai suoi amici, Yuen Biao decide di seguire la propria strada e di farsi un nome al di fuori della fama dei suoi ex compagni.

Nel 1984 sposa l'attrice DiDi Ping, conosciuta durante le riprese del film Carry On Pickpocket (Tai fong siu sau, 1982), in cui Yuen Biao è il coordinatore degli stuntman. Nel 1986 nasce la loro figlia Yi-Bui, e nel 1988 il loro figlio Ming-Tsak.

Dopo vari successi, nel 1991 Yuen Biao consolida la sua fama partecipando a Once Upon a Time in China (黄飛鴻) di Tsui Hark, a fianco di Jet Li.

Nel 1988 dirige il suo primo film, Kujaku ô. Ne dirigerà solamente un altro, A Kid From Tibet (西藏小子 o Xi Zang xiao zi), nel 1992.

Nel 1994 torna, dopo tanto tempo, a recitare insieme all'amico Sammo Hung nel film Don't Give a Damn (金城武の死角都市・香港 o Mou mian bi).

In Canada Yuen Biao ha trovato una seconda casa, dove si dedica al suo hobby preferito: il golf.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Yuen Biao ha partecipato a più di 100 film: per un elenco completo si rimanda alla pagina IMDb (vedi sezione Link). Di seguito si riportano solamente i titoli usciti in Italia, omettendo quelli in cui l'attore appare solo in piccoli ruoli cameo:

Anno Titolo italiano Titolo cinese Titolo internazionale
1980 Il ventaglio bianco 師弟出馬 (Shi di chu ma) The Young Master
1983 Project A - Operazione pirati A計劃 ('A' gai waak) Project A
1984 Il mistero del conte Lobos 快餐車 (Kwai tsan tseh) Wheels on Meals
1985 La gang degli svitati 福星高照 (Fuk sing go jiu) My Lucky Stars
1985 Bambole e botte 夏日福星 (Xia ri fu xing) My Lucky Stars 2: Twinkle Twinkle Lucky Stars
1999 A Man Called Hero 中華英雄 (Zhong hua ying xiong) A Man Called Hero
2006 Rob-B-Hood 寶貝計劃 (Bo bui gai wak) Rob-B-Hood

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 44498463 LCCN: n99835579