Youssef Rzouga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Youssef Rzouga (in arabo: يوسف رزوقة; Ksour Essef, Mahdia, 21 marzo 1957) è un poeta tunisino, considerato uno dei maggiori poeti dell'Africa del Nord.

I suoi versi sono caratterizzati da una notevole tensione espressiva e da un approccio poetico innovativo e provocatorio. Le sue poesie sono raccolte in un volume ma ha pubblicato diversi altri libri.

Opere[modifica | modifica sorgente]

In arabo:
  • Destinto per mia tristezza/1978
  • Programma di rosa/1984
  • La bussola di Youssef, il viaggiatore/1986
  • Il Lupo in Verbo/1998
  • Il paese tra due mani/2000
  • fiori di biossido della storia/2001
  • Dichiarazione di stato d'emergenza/2002
  • La farfalla e la dinamite/2004
  • Yogana(il libro di Yoga poetico)/2004
  • Terra zero/2005
In francese:
  • Le fil(s) de l'araignée: Il figlio del ragno/2005
  • Yotalia: Yotalia (con Hera Vox)/2005
  • Mille et un poèmes: Mille e uno poema(con Hera Vox)/2005
  • Le jardin de la France: Il giardino de la Francia/2005
  • Tôt sur la terre: Presto sul terra/2006

Analisi critiche[modifica | modifica sorgente]

  • Khaled Mejri e Chawki Anizi: Giardino e dintorni (Itinrario di Youssef Rzouga/biografia)
  • Ezzeddine Madani: La poesia di Rzouga e la lingua dall epoca in"Dichiarazione di stato d'emergenza".
  • Meher Derbel e Abderrazzak Kolsi: La poesia e la Globalizzazione in "Fiore di biossido di Storia".
  • Houyam Farchichi: L'orchestra di Poeta in "Dichiarazione di stato d'emergenza".
  • Hafedh Mahfoud: La porta socchiusa in "Fiore di biossido di Storia".
  • Chems al Ouni:Abasso la maschera! in "Poema dall Usita".
  • Mourad ben Mansour: Lingua d'esplosione e tema di fantascienza (Tesi).
  • Walid Soliman:YR, viaggiatore di tempo moderno.
  • Yr, verso uno nuovo ordine poetico (biografia)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 98988935