Your History Is Mine: 2002-2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Your History Is Mine: 2002-2009
Artista Funeral for a Friend
Tipo album Compilation
Pubblicazione 28 settembre 2009
Durata 133 m : 32 s
Dischi 3
Tracce 53
Genere Emo
Post-hardcore
Alternative rock
Etichetta Atlantic Records
Produttore Vari
Registrazione 2002-2009
Formati CD, digitale
Funeral for a Friend - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
(2010)

Your History Is Mine: 2002-2009 è una compilation dei Funeral for a Friend, rilasciata dalla Atlantic Records il 28 settembre 2009. Comprende una selezione di canzoni dai primi 4 album della band più l'EP Four Ways to Scream Your Name, assieme a molti b-side, cover e demo, ed anche 4 nuove canzoni (le prime con il nuovo bassista Gavin Burrough).[1] Si compone infatti di 3 dischi, per un totale di 53 tracce più le bonus track. Il titolo deriva dalla frase più significativa di History, che è probabilmente la più nota canzone della band.

L'annuncio della pubblicazione della compilation è stato dato il 6 luglio 2009.[2]

Il cantante Matt Davies ha commentato: "è interessante osservare come molte delle canzoni che abbiamo scritto negli ultimi 7 anni e mezzo hanno avuto un'influenza su di noi e anche sui nostri fan, ed averle tutte raccolte in un unico posto sarà una buona riflessione sulla musica che abbiamo scritto sin qui, sia per i vecchi fan che per i nuovi".[2] Il batterista Ryan Richards ha anche sottolineato come l'arrivo di Gavin al basso, da fan della band, abbia riportato un po' il gruppo ad avvicinarsi a un sound che negli ultimi album si era un po' perso.[2]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Disco 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. 10:45 Amsterdam Conversations – 3:41
  2. This Year's Most Open Heartbreak – 2:43
  3. Juneau – 3:37
  4. She Drove Me to Daytime Television – 3:35
  5. Escape Artists Never Die – 5:18
  6. Red Is the New Black – 5:14
  7. Streetcar – 3:39
  8. Roses for the Dead – 4:06
  9. History – 4:08
  10. Into Oblivion (Reunion) – 4:23
  11. Walk Away – 3:38
  12. Kicking and Screaming – 3:23
  13. No Honour Among Thieves – 2:45
  14. Built to Last – 4:20
  15. Wrench – 2:30
  16. Captains of Industry – 3:43
Bonus track per iTunes
  1. The End of Nothing (demo) – 3:11
  2. Roses for the Dead (demo) – 4:03
  3. She Drove Me to Daytime Television (demo) – 3:34
  4. Walk Away (demo) – 3:46
Bonus track scaricabile da MySpace
  1. All the Rage (demo) – 3:34

Disco 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Getaway Plan – 4:14
  2. The System (cover dai Far) – 2:06
  3. You Want Romance? – 2:51
  4. 10 Scene Points to the Winner – 2:39
  5. Lazarus (In the Wilderness) – 2:50
  6. I Am the Arsonist – 4:50
  7. This Letter – 3:17
  8. Babylon's Burning (cover dai The Ruts) – 2:32
  9. Sunday Bloody Sunday (cover dagli U2) – 4:25
  10. The Boys Are Back in Town (cover dai Thin Lizzy) – 4:20
  11. Pirate Song (cover dai Gameface) – 3:45
  12. Rise and Fall – 3:28
  13. Crash and Burn – 3:53
  14. In a Manner of Sleep – 4:29
  15. Africa – 3:30
  16. Faster – 3:54
  17. Join Us – 3:47
  18. Drive (Tiscali acoustic session) – 4:32
  19. The Art of American Football (Tiscali acoustic session) – 3:06
  20. Into Oblivion (Reunion) (Haunts remix) – 4:55

Disco 3[modifica | modifica wikitesto]

  1. Streetcar (demo) – 3:25
  2. Hospitality (demo) – 5:15
  3. Roses for the Dead (demo) – 4:03
  4. All the Rage (demo) – 3:34
  5. This Letter (demo) – 4:35
  6. The End of Nothing – 3:11
  7. Summer's Dead and Buried (demo) – 3:50
  8. She Drove Me to Daytime Television (demo) – 3:34
  9. Storytelling (demo) – 3:28
  10. Alvarez (demo) – 4:19
  11. Moments Forever Faded (demo) – 4:13
  12. Bend Your Arms to Look Like Wings (demo) – 4:06
  13. Walk Away (demo) – 3:46
  14. The Rise and Fall (demo) – 3:38
  15. Bird on a Wire (demo) – 3:37
  16. Colossus (demo) – 3:29
  17. The Reunion (demo) – 4:53

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Band[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Alwyn Davies - Voce, traccia 1 disco 1
  • Kate Hamilton - Voce al telefono, traccia 7 disco 1
  • Storme, Lisa, Joel De'ath - Voci, traccia 7 disco 1
  • Brian Valentino, Josh Evans - Voci, traccia 9 disco 1
  • Luis Jardim - Tamburello e shaker, tracce 10-11 disco 1
  • Audrey Riley - Direttrice d'orchestra, traccia 10 disco 1
  • Robert Salter (leader), Boguslav Kostecki, Claire Thompson, Joan Atherton, Liz Partridge, Emma Welton - Violino 1, traccia 10 disco 1
  • Laura Melhuish, Kathy Shave, Jayne Harris, Fenella Barton, Juliet Snell, Ann Morfee - Violino 2, traccia 10 disco 1
  • Sue Dench, Peter Lale, Jane Atkins, Peter Collyer - Viola, traccia 10 disco 1
  • Ann Lines, Andrew Fuller, Nick Cooper, Harry Napier - Violoncello, traccia 10 disco 1
  • Corin Long, Elizabeth Bradley - Contrabbasso, traccia 10 disco 1
  • Michael Haslam (leader), Helen Rathbone, Amanda Morrison, Jacqueline Barron, Clare Henry, Heather Cairncross, Andrew Butler, Gerard O'Beirne - Coro, traccia 10 disco 1

Altro personale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Funeral for a Friend: Your History is Mine : 2002-2009 www.inthenews.com
  2. ^ a b c Funeral For A Friend announce best of album www.nme.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]