Jordan Radičkov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Yordan Radichkov)

Jordan Radičkov, (in bulgaro Йордан Радичков), (Montana, 24 ottobre 1929Sofia, 21 gennaio 2004), è stato uno scrittore bulgaro.

La sua narrativa si colloca nell'ambito del realismo lirico, nel quale Radičkov inserisce elementi allegorici e fantastici.

Dopo l'esordio come giornalista, a partire dal 1959 ha pubblicato numerose raccolte di racconti: Tutti e nessuno (1975), La memoria e i cavalli (1975), La fionda (1977), La tenera spirale (1983), L'uovo di gennaio (1986), Una piccola leggenda del Nord (1989); in Italia una scelta delle pagine più significative della produzione radičkoviana è stata pubblicata nei volumi I racconti di Cerkazki (1983) e L'uovo di gennaio (1990).

Tra i lavori teatrali: Pandemonio (1968), Gennaio (1973), Tentativo di volo (1979).

Le opere di Radičkov sono state tradotte in oltre 30 paesi e, nel 2001 è stato nominato per il Premio Nobel per la letteratura.

Opere scelte[modifica | modifica sorgente]

Racconti e novelle[modifica | modifica sorgente]

  • Umor furioso (1965)
  • Acquario (1967)
  • La barba di capra (1967)
  • Noi passerotti (1968)
  • Abbecedario di polvere da sparo (1969)
  • Il melone di cuoio (1969)
  • Il vento nella calma (1968)
  • Disegni rupestri (1970)
  • Paglia e grano (1972)
  • Come mai? (1974)
  • Tutti e nessuno (1975)
  • Sei piccole matrioske e una grande (1977)
  • La fionda (1977)
  • L'erba folle (1980)
  • La tenera spirale (1983)

Commedie[modifica | modifica sorgente]

  • Il pandemonio (1968)
  • Gennaio (1973)
  • Lazzareide
  • Tentativo di volo (1979)
  • Le ceste
  • Immagine e somiglianza

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 14775615