Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yokohama kaidashi kikō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yokohama kaidashi kikō
ヨコハマ買い出し紀行
manga
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Hitoshi Ashinano
Editore Kodansha - Afternoon KC
Rivista Afternoon
Target seinen
1ª edizione 25 ottobre 1994 – 25 febbraio 2006
Tankōbon 14 (completa)
Generi dramma, sci-fi
Yokohama kaidashi kikō
ヨコハマ買い出し紀行
Yokohama kaidashi kiko OAV.png
Alpha e Kokone al Café Alpha
OAV
Regia Takashi Annō
Studio Ajia-do Animation Works, Aniplex
1ª edizione 21 maggio – 2 dicembre 1998
Yokohama kaidashi kikō: Quiet Country Cafe
ヨコハマ買い出し紀行 ~Quiet Country Cafe~
OAV
Regia Tomomi Mochizuki
Studio SME Visual Works, Ajia-do Animation Works
1ª edizione 18 dicembre 2002 – 5 maggio 2003

Yokohama kaidashi kikō (ヨコハマ買い出し紀行?) è un seinen manga scritto e disegnato da Hitoshi Ashinano e pubblicato con cadenza mensile sulla rivista Afternoon di Kodansha dal 25 ottobre 1994 al 25 febbraio 2006. Sono stati pubblicati 141 capitoli raccolti in 14 volumi sotto l'etichetta Afternoon KC tra il 23 agosto 1995 e il 23 maggio 2006; la serie è stato tradotto in Corea da Haksan Publishing e in Taiwan da Tong Li Publishing. Dal manga sono state tratte due serie di OAV composte di due episodi l'una: la prima serie distribuita nel 1998 mentre la seconda tra il 2002 ed il 2003. Il manga segue le avventure della robot Alpha Hatsuseno che vive spensieratamente la sua vita in un mondo post-apocalittico dove l'umanità si avvia verso il declino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Penisola di Miura, principale ambientazione della serie.

Il genere umano è sulla via del declino a causa d'un disastro ambientale che ha causato un innalzamento costante ed inarrestabile del livello del mare, il quale ha portato la cancellazione delle città costiere. La popolazione umana, ridotta di numero, ha così dovuto limitare il proprio tenore di vita e ritirarsi in piccole comunità spesso molto distanti tra loro. Alpha Hatsuseno è una robot umanoide che gestisce una caffetteria piuttosto isolata vicino alla costa della penisola di Miura, in Giappone ed è aperta, allegra, esuberante e talvolta un po' ingenua che passa le sue giornate in maniera spensierata, servendo i clienti che arrivano al café oppure andando in giro sul suo motorino.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Alpha Hatsuseno (初瀬野 アルファ Hatsuseno Arufa?): è una robot umanoide di tipo A7M2 che gestisce un piccolo café situato nella penisola di Miura e lasciatogli in gestione dal suo padrone, partito anni prima per un viaggio. È indistinguibile da un normale essere umano tranne che per il colore verde dei capelli. È allegra e spensierata ed ha l'abitudine di sedersi con i suoi clienti e conversare con loro per migliorare la propria capacità di relazionarsi con le persone. Non è capace di assimilare i prodotti derivanti da animali come il latte. Ha un motorino elettrico a cui è molto affezionata ed un gekkin che solitamente suona quando è da sola.
Un gekkin
  • Kokone Takatsu (鷹津 ココネ Takatsu Kokone?): è una robot umanoide di tipo A7M3 ed è il primo robot incontrato da Alpha. Lavora come corriere in una società di Musashino ed è curiosa riguardo la genesi e la storia dei robot. È capace di assimilare le proteine animali, è dolce e spesso viene scambiata per un'umana.
  • Ojisan (おじさん Ojisan?): è il proprietario di una stazione di carburante sito nella penisola di Miura ed è uno dei clienti affezionati del Café Alpha. È il nonno di Takahiro e fin da giovane è amico della Sensei.
  • Takahiro (タカヒロ?): è il nipote di Ojisan e vive con i nonni, i quali gli insegnano a scrivere e leggere. Incontrò Alpha all'età di nove anni e a cui si affeziona molto col passare del tempo. È affascinato da tutto ciò che riguarda i motori, lavorando, una volta compiuti 15 anni, insieme al nonno alla stazione di carburante e poi insieme a Nai, lasciando così la penisola di Miura e spostandosi a Hamamatsu. Avrà in seguito un figlio da Makki.
  • Matsuki (真月?): chiamata anche Makki, è una bambina più piccola di Takahiro a cui è molto affezionato. È inizialmente gelosa di Alpha a causa del rapporto tra lei e Takahiro, diventando però in seguito sua amica. Lavora per un breve periodo al Café Alpha per poi trasferirsi ad Hamamatsu da Takahiro.
  • Sensei (せんせい?): è una dottoressa che si occupa sia di trattamenti medici per umani sia per robot, salvando Alpha dopo che questa è stata colpita da un fulmine. Viene sempre chiamata Sensei, nonostante il suo cognome sia Koumi'ishi (子海石?) ed ha avuto a che fare con la creazione dei robot di tipo A7. Da giovane era solita viaggiare su una moto, insieme ad Ojisan, e hovercraft.
  • Nai (ナイ?): è un robot umanoide di un modello sconosciuto ed è uno dei pochissimi robot maschi esistenti. È sempre calmo e compassato e lavora come corriere in un aeroporto insieme alla madre, guidando un T-6 Texan.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Un primo capitolo del manga è stato pubblicato sulla rivista Afternoon di Kodansha fu pubblicato il 25 febbraio 1994, seguito da un secondo il 25 luglio dello stesso anno; a partire dal 25 ottobre 1994 il manga è stato serializzato regolarmente sulla stessa rivista fino al 25 febbraio 2006[1], per un totale di 141 capitoli raccolti in 14 volumi tankōbon. Successivamente alla conclusione, nel luglio del 2006, nuovamente su Afternoon, fu pubblicato un capitolo speciale di 6 pagine. In seguito la serie ha avuto una nuova riedizione in 10 volumi venduti tra il 23 ottobre 2009[2] ed il 7 luglio 2010[3], col decimo volume che ha visto l'inclusione del capitolo speciale.

Il manga è stato tradotto in coreano da Haksan Publishing che ha pubblicato il manga tra il 22 gennaio 1997 ed il 19 luglio 2006, mentre Tong Li Publishing ha tradotto la serie in cinese per il Taiwan e venduto i 14 volumi tra il 13 settembre 1999 ed il 18 dicembre 2006[4][1].

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Data di prima pubblicazione
Giappone
1 Yokohama kaidashi kikō 1
「ヨコハマ買い出し紀行 1」
23 agosto 1995[5]
ISBN 978-4-06-321050-7
2 Yokohama kaidashi kikō 2
「ヨコハマ買い出し紀行 2」
23 febbraio 1996[6]
ISBN 978-4-06-321055-2
3 Yokohama kaidashi kikō 3
「ヨコハマ買い出し紀行 3」
23 luglio 1996[7]
ISBN 978-4-06-321061-3
4 Yokohama kaidashi kikō 4
「ヨコハマ買い出し紀行 4」
21 marzo 1997[8]
ISBN 978-4-06-321066-8
5 Yokohama kaidashi kikō 5
「ヨコハマ買い出し紀行 5」
23 febbraio 1998[9]
ISBN 978-4-06-321081-1
6 Yokohama kaidashi kikō 6
「ヨコハマ買い出し紀行 6」
22 febbraio 1999[10]
ISBN 978-4-06-321095-8
7 Yokohama kaidashi kikō 7
「ヨコハマ買い出し紀行 7」
23 febbraio 2000[11]
ISBN 978-4-06-321110-8
8 Yokohama kaidashi kikō 8
「ヨコハマ買い出し紀行 8」
22 febbraio 2001[12]
ISBN 978-4-06-321120-7
9 Yokohama kaidashi kikō 9
「ヨコハマ買い出し紀行 9」
22 marzo 2002[13]
ISBN 978-4-06-321134-4
10 Yokohama kaidashi kikō 10
「ヨコハマ買い出し紀行 10」
20 marzo 2003[14]
ISBN 978-4-06-321147-4
11 Yokohama kaidashi kikō 11
「ヨコハマ買い出し紀行 11」
23 marzo 2004[15]
ISBN 978-4-06-321159-7
12 Yokohama kaidashi kikō 12
「ヨコハマ買い出し紀行 12」
22 novembre 2004[16]
ISBN 978-4-06-321165-8
13 Yokohama kaidashi kikō 13
「ヨコハマ買い出し紀行 13」
22 luglio 2005[17]
ISBN 978-4-06-321171-9
14 Yokohama kaidashi kikō 14
「ヨコハマ買い出し紀行 14」
23 maggio 2006[18]
ISBN 978-4-06-321176-4

OAV[modifica | modifica wikitesto]

Una prima serie di OAV fu pubblicata in due VHS il 21 maggio e il 2 dicembre 1998, poi ripubblicati in un unico DVD il 19 luglio 2000 ed in un DVD in edizione limitata il 10 luglio 2002[19]. Gli episodi hanno adattato le storie dei primi 3 volumi con una sigla d'apertura intitolata "Café Alpha" ed una sigla di chiusura intitolata "Heiten Jikan", entrambe interpretate da GONTITI[20]. La regia è stata affidata a Takashi Anno ed è stata prodotta da Aniplex e Ajia-do Animation Works mentre Hekiru Shiina è stata la doppiatrice di Alpha Hatsuseno[20].

Una seconda serie di OAV fu pubblicata nuovamente in VHS e DVD il 18 dicembre 2002 ed il 5 marzo 2003, adattando alcune storie tratte dai volumi 7, 8 e 9 del manga[21][22]. La regia è stata affidata a Tomomi Mochizuki mentre Alpha Hatsuseno è stata nuovamente doppiata da Hekiru Shiina, la quale ha anche interpretato la sigla di chiusura "Fuwafura"[23].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Dal manga sono stati adattati i primi volumi del manga in tre drama CD, di cui i primi due sono stati venduti rispettivamente nel febbraio 1996 e nel marzo 1997; i tre CD sono stati poi riproposti in una nuova edizione nel 2002[24][25][26]. Inoltre, nel luglio 1998, è stato pubblicato un CD musicale contenente 14 tracce di musiche provenienti dalla prima serie OAV[27].

Il 24 settembre 1997 è stato pubblicato un postcard book contenente alcune illustrazioni del manga[28] mentre il 20 marzo 2003 è stato pubblicato un artbook[29]. Inoltre sono stati commercializzati diversi calendari con illustrazioni provenienti dalla serie tra il 1999 e il 2005[30][31][32][33][34][35][36]. Dopo la conclusione del manga, è stato inoltre scritto un romanzo da Teriha Katsuki e illustrato da Hitoshi Ashinano il 23 ottobre 2008 con una storia inedita ambientata dopo la fine della serie intitolata Yokohama Kaidashi Kikō Novel: Seeing, Walking, Being Glad (小説 ヨコハマ買い出し紀行―見て、歩き、よろこぶ者?)[37].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il manga ha vinto il premio Seiun nel 2007 per il miglior manga dell'anno[38]. Sul sito MyAnimeList, il manga è complessivamente valutato con un voto medio di 8,70[39], mentre le due serie di OAV sono valutate rispettivamente con un voto medio di 7,41 e 7,42[40][41]. Del manga viene esaltato il particolare ritmo narrativo che consente all'autore di mantenere fresca l'opera per tutta la sua durata senza cadere nel ripetitivo, mostrando sia capitoli muti, sia capitoli con monologhi sia capitoli con molto testo, riuscendo a portare, al termine della lettura, il lettore in uno stato di tranquillità[42]. Nella serie animata sono stati particolarmente apprezzati i paesaggi naturali ricchi di dettagli e le musiche della prima serie, mentre quest'ultime nella seconda serie, tendenti più all'orchestrale, rovinano alcune atmosfere[43][44]. Inoltre viene enfatizzato come non ci sia una particolare profondità nella storia o scene d'azione spettacolari ma solo un tranquillo e nostalgico scorrere del tempo[43][44].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Scheda sul manga Yokohama kaidashi kikō, Anime News Network.
  2. ^ (JA) 新装版 ヨコハマ買い出し紀行(1), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  3. ^ (JA) 新装版 ヨコハマ買い出し紀行(10)<完>, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou (manga) [Release Dates] su Anime News Network. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  5. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(1), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  6. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(2), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  7. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(3), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  8. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(4), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  9. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(5), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  10. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(6), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  11. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(7), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  12. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(8), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  13. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(9), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  14. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(10), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  15. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(11), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  16. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(12), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  17. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(13), Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  18. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行(14) <完>, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  19. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou (OAV) [Release Dates] su Anime News Network. URL consultato il 9 maggio 2015.
  20. ^ a b (EN) Scheda sull'anime Yokohama Kaidashi Kikou (OAV), Anime News Network.
  21. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou: Quiet Country Cafe (OAV) [Release Dates] su Anime News Network. URL consultato il 10 maggio 2015.
  22. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou: Quiet Country Cafe (OAV) [Trivia] su Anime News Network. URL consultato il 10 maggio 2015.
  23. ^ (EN) Scheda sull'anime Yokohama Kaidashi Kikou: Quiet Country Cafe, Anime News Network.
  24. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou su CD Japan. URL consultato il 10 maggio 2015.
  25. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou 2 su CD Japan. URL consultato il 10 maggio 2015.
  26. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou 3 su CD Japan. URL consultato il 10 maggio 2015.
  27. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou Best Soundtracks su CD Japan. URL consultato il 10 maggio 2015.
  28. ^ (JA) ポストカ-ド・ブック ヨコハマ買い出し紀行, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  29. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行 芦奈野ひとし画集, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  30. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行1999カレンダ-, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  31. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行 2000カレンダー, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  32. ^ (JA) 「ヨコハマ買い出し紀行」2001年カレンダー, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  33. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行2002カレンダー, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  34. ^ (JA) ヨコハマ買い出し紀行 2003カレンダー, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  35. ^ (JA) 講談社2004年度版カレンダー ヨコハマ買い出し紀行, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  36. ^ (JA) 講談社2005年度版カレンダー ヨコハマ買出し紀行, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  37. ^ (JA) 小説 ヨコハマ買い出し紀行─見て、歩き、よろこぶ者─, Kodansha. URL consultato il 12 maggio 2015.
  38. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou (manga) [Trivia] su Anime News Network. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  39. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou (Manga) su MyAnimeList. URL consultato il 12 maggio 2015.
  40. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou su MyAnimeList. URL consultato il 12 maggio 2015.
  41. ^ (EN) Yokohama Kaidashi Kikou: Quiet Country Cafe su MyAnimeList. URL consultato il 12 maggio 2015.
  42. ^ (EN) A Quiet Vision of Hope su Animefringe.com. URL consultato il 10 maggio 2015.
  43. ^ a b (EN) Yokohama Shopping Trip su THEM Anime Reviews. URL consultato il 10 maggio 2015.
  44. ^ a b (EN) Yokohama Shopping Trip: Quiet Country Cafe su THEM Anime Reviews. URL consultato il 10 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga