Yiquan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

L'Yiquan (意拳, Pugilato della mente) è uno stile di arti marziali cinesi creato da Wang Xiangzhai a partire dallo stile che praticava, lo Xingyiquan e dalle sue successive esperienze marziali. Qualcuno utilizza il nome Dachengquan (大成拳, pugilato del grande conseguimento) per indicare questo nuovo sistema, un nome di matrice Confuciana. Certe correnti attuali di Yiquan integrano delle tecniche provenienti dal Tantui, dal Meihuaquan, dal Shuaijiao e dalla Boxe.

I principi[modifica | modifica sorgente]

Esposti in Yiquan yao dian (意拳要点) questi sono i principi che caratterizzano il metodo di Wang Xiangzhai: “L'intenzione è liberata dalla forma, la forma si manifesta a partire dall'intenzione, …. La postura segue l'’intenzione, la forza è emessa a partire dall'intenzione.” (以形取意, 以意象形, 形随意转, 意自形生, 式随意从, 力由意发)

Il metodo[modifica | modifica sorgente]

Il metodo prende come base le posture statiche (站桩, Zhanzhuang) dello Xingyiquan; comprende un esercizio di spostamento detto Mocabu (摩擦步) o Zuobu (走步), degli esercizi per sentire la forza detti Shili (试力), per sentire i suoni detti Shisheng (试声), per emettere la forza detti Fali (发力), le spinte con le mani dette Tuishou (推手), la pratica del combattere da soli o Dan Caoshou (单操手) e la pratica del combattimento libero o Sanshou (散手).


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Duan Ping 段平, Zheng Shouzhi 郑守志 e altri, Wushu Cidian 武术词典 Wushu Dictionary, Renmin Tiyu Chubanshe, 2007, ISBN 978-7-5009-3001-3
  • Carmona José, De Shaolin à Wudang, les arts martiaux chinois, Gui Trenadiel editeur, ISBN 2-84445-085-7
  • Kung Fu Yi quan - La boxe della mente, Antonella Facanabia, edizioni Marna, 2006 ISBN 88-7203-314-4

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Video[modifica | modifica sorgente]