Yellow dog Updater, Modified

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uno screenshot da Yum esecuzione di un aggiornamento su Fedora 16.

Yellow dog Updater, Modified (abbr. YUM) è un sistema di gestione dei pacchetti open source a riga di comando per i sistemi operativi Linux compatibili col formato RPM.
È stato sviluppato da Seth Vidal e da un gruppo di programmatori volontari, ed attualmente è mantenuto come parte del progetto Linux@DUKE della Duke University. Sebbene yum sia un'utility a riga di comando, ci sono diversi tool che forniscono un'interfaccia grafica, come ad esempio: pup, pirut, e yumex.

È disponibile sotto la licenza GNU GPL versione 2 o superiore.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

PackageKit è l'interfaccia di default per yum in Fedora

Yum è la riscrittura del suo predecessore, Yellowdog Updater (YUP), e venne sviluppato inizialmente in modo da aggiornare e gestire i sistemi Red Hat Enterprice Linux usati dal dipartimento di fisica della Duke University.
Da allora, yum venne adottato dalla Fedora Core, CentOS, e da altre distribuzioni Linux basate su RPM, tra cui la stessa Yellow Dog Linux, dove sostituì l'originale utility YUP.

YUM è il Package Manager più usato in assoluto per installazioni di pacchetti Lato-Server come per esempio estensioni e moduli per php.[senza fonte] Inoltre uno dei suoi maggiori "concorrenti" cioè il package manager Aptitude non può essere usato su Distribuzioni come CentOS che quindi utilizzano moltissimo questo Package Manager.[senza fonte]

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Installazione pacchetti[modifica | modifica wikitesto]

L'installazione di nuovi pacchetti, una volta impostate le sorgenti, è effettuabile attraverso l'esecuzione del comando:

    yum install nomepacchetto

dove nomepacchetto sarà ovviamente il nome del pacchetto che si vuole installare

Rimozione dei pacchetti[modifica | modifica wikitesto]

Analogamente all'installazione, la rimozione è effettuabile attraverso l'esecuzione di:

    yum remove nomepacchetto

Aggiornamento[modifica | modifica wikitesto]

È possibile aggiornare tutti i pacchetti installati con il comando:

    yum update

Gestione repositories[modifica | modifica wikitesto]

I repositories sono dei servers dove yum (o più in generale, il package manager), trova l'elenco dei software disponibili con le relative versioni. Sui vari client che utilizzano questo sistema di gestione dei pacchetti l'elenco dei repositories sono all'interno di files identificati dall'estensione .repo e sono situati in /etc/yum.repos.d/

La creazione dei repository di yum è gestita da un altro tool chiamato "createrepo", il quale genera i metadata XML necessari.

Plug-in/Sistema a moduli[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni successive alla 2.0 a yum è stata aggiunta un'interfaccia in Python per programmare dei plug-in che permettono di modificarne il comportamento.

Interfacce grafiche[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]