Yasunori Kato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Yasunori Kato(加藤 保憲, Katō Yasunori) è l'antagonista principale della serie di romanzi storico/fantasy Teito Monogatari scritti da Hiroshi Aramata. Compare in tutti i libri della serie inclusi gli spin-off

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Kato è un potente Onmyoji, appartenente alla stirpe delle popolazioni indigene che abitavano il Giappone prima dell'arrivo del popolo Yamato. Incarnazione stessa dell'odio e dello spirito di vendetta dei suoi antenati nei confronti dell'Impero Giapponese, il suo scopo ultimo è la distruzione della città di Tokyo.

Abilità e poteri[modifica | modifica wikitesto]

Questo stregone possiede un vasto talento nell'arte dell'Omnyodo. Indossa sempre guanti sul cui dorso è tracciato il Doman Seiman, il simbolo associato ad Abe Seimei. Tra le sue capacità vi è quella di evocare Yokai e comandare un grande numero di Shikigami. Kato è inoltre abile nell'uso della katana, ed è in grado di controllare la mente di altre persone tramite l'utilizzo di Kodoku, e di cambiare illusoriamente il proprio aspetto.

Kato non sembra invecchiare e si è dimostrato in grado di rigenerare il proprio corpo anche dopo aver subito ferite apparentemente mortali.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Yasunori Kato è un uomo molto alto e magro con la pelle di colore pallido, il viso fortemente allungato e occhi di colore giallo.

Nel corso del diciannovesimo secolo si è infiltrato nell'Esercito Imperiale Giapponese, ed anche in seguito appare quasi sempre con indosso l'uniforme da ufficiale.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Yasunori Kato è un personaggio molto popolare in Giappone, ed ha ispirato numerosi personaggi in manga, anime e videogiochi, per lo più antagonisti.

Ad esempio, il personaggio della serie di videogiochi Street Fighter, M. Bison, e il protagonista del videogioco Shin Megami Tensei: Devil Summoner: Raidou Kuzunoha vs. The Soulless Army, Raidou Kuzunoha, sono direttamente ispirati a Kato sia nell'estetica che nei poteri (Raidou Kuzunoha è il primo personaggio su di lui basato che non sia un antagonista).

Kato compare nel film diretto da Takashi Miike The Great Yokai War, di cui Hiroshi Aramata è uno degli sceneggiatori.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Teito Monogatari (1985-1989)
  • Teito Monogatari Gaiden (1995)
  • Teito Gendan (1997)
  • Shin Teito Monogatari (2001)
  • Teito Monogatari Iroku (2001)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Teito Monogatari (1985) produzione del Tokyo Grand Guignol

Film[modifica | modifica wikitesto]

  • Tokyo: The Last Megalopolis (Titolo italiano Megalopolis: la maledizione di Tokyo) (1988)
  • Tokyo: The Last War (1989)
  • Teito Monogatari Gaiden (1995)
  • The Great Yokai War (2005)

Manga[modifica | modifica wikitesto]

  • BABYLON TOKYO (1987)
  • Teito Monogatari (1987)
  • Teito Monogatari: TOKIO WARS (1989)

Anime[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]