Yasuhikotakia modesta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Yasuhikotakia modesta
Yasuhikotakia modesta2.jpg Yasuhikotakia modesta.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Cypriniformes
Sottordine Cyprinoides
Famiglia Cobitidae
Sottofamiglia Botiinae
Genere Yasuhikotakia
Specie Y. modesta
Nomenclatura binomiale
Yasuhikotakia modesta
(Bleeker, 1864)
Sinonimi
  • Botia modesta
  • Botia rubripinnis

Yasuhikotakia modesta (Bleeker, 1864) è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia Cobitidae ed alla sottofamiglia Botiinae, proveniente dall'Asia.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo pesce è presente soprattutto nel fiume Mekong, e preferisce i luoghi con frequente ricambio di acqua. Ama rifugiarsi tra rocce e radici sommerse[2]. Raggiunge tranquillamente i 25 cm[3].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il suo corpo è compresso sui fianchi, arcuato e piatto sul ventre. Vicino alla bocca, che è posizionata verso il fondo, ci sono due barbigli. Poco sopra, vicino all'occhio, c'è un aculeo che si alza quando il pesce è spaventato[4]. Questo pesce ha una colorazione semplice: le sue pinne sono arancioni, e il corpo è sempre grigio.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

È una specie migratrice, e migra negli affluenti per riprodursi[1].

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La sua dieta è carnivora ed è composta da invertebrati acquatici come insetti, vermi e crostacei[1] e molluschi[5].

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

È oviparo e la fecondazione è esterna. Non ci sono cure nei confronti delle uova[6].

Malattia[modifica | modifica sorgente]

Le malattie comuni in questo pesce sono soprattutto dovute a batteri e a Ichthyophthirius multifiliis, che causa l'ittioftiriasi[7].

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Può essere allevato in acquario, ma non riprodotto, nonostante sia abbastanza diffuso in commercio[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Conway, K.W. & Juffe Bignoli, D, Yasuhikotakia modesta in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ scheda su www.seriouslyfish.com
  3. ^ a b (EN) Y. modesta in FishBase. URL consultato il 4 novembre 2013.
  4. ^ Pesci d'acquario di Dick Mills, Fabri Editori
  5. ^ Alimentazione. URL consultato il 7 aprile 2014.
  6. ^ Riproduzione. URL consultato il 7 aprile 2014.
  7. ^ Malattie. URL consultato il 7 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci