Yasaq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Yasak o yasaq, talvolta iasak, (Russo: ясак) è una parola turca per tributo che fu usata nella Russia imperiale per designare il tributo da esigere nei confronti dei popoli indigeni della Siberia.

Le origini dello yasak può essere rintracciata in una tassa raccolta dai nativi, principalmente popolazioni non turche nell'Orda d'oro. La parola è una variazione russa della parola turco-kazaka: Zhasaq; essa ha due significati: "Questo è quello che devi fare",e proviene da un decreto legge dei tempi di Genghis Khan ed il secondo è "truppa di dieci uomini", ovvero la più piccola cellula in un esercito, che era tenuta a raccogliere un tributo pari a 1/10 dei profitti in favore dell'Orda d'oro[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quoted from: Khodarkovsky, Michael. Russia's Steppe Frontier: The Making of a Colonial Empire, 1500-1800. Indiana University Press, 2002. ISBN 0-253-21770-9. Pages 61-63.