Yarn bombing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Knit Knot Tree dalle Jafagirls
Un ponte di lana: ponte Garibaldi a Cesenatico (FC)

Lo yarn bombing, yarnbombing, yarnstorming, guerrilla knitting, urban knitting o graffiti knitting (in italiano graffiti-maglia) è un tipo di graffitismo o di arte di strada che impiega esposizioni colorate di filati o di fibra lavorati a maglia o ad uncinetto invece che pittura o gessi.

Esempi recenti di questa arte si sono visti in Toscana, precisamente a Pistoia[1].

Nel 2013 tutto il Porto antico di Genova è stato "bombardato" di installazioni in lana e cotone, realizzate da oltre 1000 persone di tutte le età e provenienza per il Progetto Intrecci urbani.[2]

Nel 2014 il progetto Intrecci Urbani - yarn bombing a Genova è dilagato in tutto il territorio cittadino coinvolgendo 9 giardini e ville di Genova ed ha visto la partecipazione di oltre 1300 persone.[3].

Dal giorno 8 marzo al giorno 23 marzo 2014 il ponte Garibaldi a Cesenatico e stato ricoperto di lana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Foto Lo "yarn bombing" a Pistoia - 1 di 12 - Firenze - Repubblica.it
  2. ^ Progetto Intrecci Urbani
  3. ^ Visitgenoa.it | Il Portale ufficiale della città di Genova

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte