Yara Amaral

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Yara Amaral (São Paulo, 16 settembre 1936Rio de Janeiro, 31 dicembre 1988) è stata un'attrice brasiliana. Conosciuta e apprezzata soprattutto per le sue performance teatrali, fu attiva anche in tv e al cinema.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Yara Amaral si laureò nel 1964 all'Università di San Paolo, dopo aver anche frequentato l'annessa scuola di drammaturgia. Nel 1968 debuttò a teatro, in uno spettacolo diretto da Gianfrancesco Guarnieri, venendo subito elogiata dalla critica. Divenne poi nota al grande pubblico con le sue prove di attrice in pellicole e telenovelas, anche se in esse non sostenne mai parti da protagonista (resta indimenticabile la sua caratterizzazione della problematica Aurea in Dancin' Days). Ma Yara Amaral non abbandonò il teatro, dove per trenta volte fu primattrice (interpretando tra l'altro Filumena Marturano di Eduardo De Filippo); ottenne ben tre premi Molière.

Morì la notte del 31 dicembre 1988 annegando nel naufragio di un bateau-mouche a Rio De Janeiro: l'imbarcazione si capovolse improvvisamente dopo che l'attrice, molto ingrassata da qualche tempo, vi era salita a bordo. Lasciò il marito e due figli maschi, Joao Mario e Bernardo.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]