Yang Luchan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Fugui Yang, conosciuto anche con il nome (Zi) Luchan (tradizionale: 楊露禪, semplificato: 扬露禅) (tradizionale: 楊福魁; 17991872), è stato un artista marziale cinese, fondatore del taijiquan stile Yang.

Nasce da famiglia contadina nella Provincia di Hebei, Prefettura di Guangping, distretto di Yongnian (Cina).

La storia[modifica | modifica sorgente]

Nella versione storica pubblicata nel 1936 da Hsu Chen col nome di "Tai Chi Chuan K’ao hsi lu" (“Studio veritiero del Tai Chi Chuan”), emerge che Yang Luchan era servo di Chen Te Hu, ricco proprietario di una farmacia a Guangping, conosciuta con il nome T’ai Ho T’ang o Sala della Grande Armonia. Quest'ultimo chiese a un membro del suo clan, il Maestro Chen Chang Ch'ing, di insegnare il "Pao Chui Chen Jia" ( "Pao Chui della famiglia Chen", Pao Chui letteralmente significa "pugno di cannone") a suo figlio il quale fu inviato insieme al servo Yang Lu Chan nel villaggio di Chenjiakou. Dopo una decina di anni di servizio presso la famiglia Chen, Lu Chan fu notato dal Maestro Chen Chang Ch’ing che impressionato dalle sue abilità marziali gli trasmise la sua arte. Sempre presso la famiglia Chen, Yang Luchan studiò con Zhian Fa, depositario del sistema di Zhang San Feng; il quale era stato invitato a rimanere a insegnare. In seguito Chen per cinquanta once d’argento comprò la libertà di Yang, permettendogli così di ritornare a Guangping.

Per caso trovò una copia del famoso trattato di Wang Tsung-yeuh (studioso di Zhang San Feng) e allora elaborò uno stile personale che racchiudeva tutto ciò che aveva appreso, inglobando nella sua forma il sistema della famiglia Chen, i principi delle 12 forme più importanti del sistema Wudang e gli insegnamenti di Zhian Fa. Codificò quindi ciò che oggi conosciamo come la forma Yang Lu-chan Taijiquan chiamata allora "Hao Chuan" (“pugilato libero” o "boxe sciolta") e che solo dopo la sua morte venne chiamata Taijiquan (boxe della suprema polarità), dalla quale inoltre sono derivati gli stili "Hao", "Wu" e "Sun". Anche la famiglia Chen iniziò a chiamare taijiquan il loro "Pao Chui" e oggi è conosciuto sia come "Pao Chui della famiglia Chen", sia erroneamente "Taijiquan stile Chen".

Il mito[modifica | modifica sorgente]

Nella versione non storica formulata da colleghi e studenti del famoso maestro, che volevano nascondere le sue povere origini, si tramanda il mito che egli imparò l’arte guardando in segreto il Maestro Chen dallo spioncino di una porta; tale mito è presente in molte biografie e storie cinesi ma anche in quelle di eroi non cinesi.

Benefici per la salute[modifica | modifica sorgente]

Passati i 40 anni, fu invitato a Pechino per insegnare taijiquan. Anche molti parenti e inservienti dell’imperatore della dinastia Qing vollero ricevere l’insegnamento. Più tardi, Yang Luchan fu capo allenatore di arti marziali per la Guardia Imperiale. Durante questo periodo notò che alcuni dei malati e deboli, dopo un periodo di pratica, erano divenuti molto forti. Arrivò così a capire che la pratica del taiji aveva effetti sul prolungamento della vita. Creò quindi un sistema di arti marziali che conteneva sia le applicazioni mortali di autodifesa che di prevenzione contro le malattie e l’esaurimento o gli squilibri del Qi; nascondendo nella forma un modo per usare il Taijiquan per fini medici, in modo di manipolare ogni meridiano di agopuntura singolarmente, facendo sì che sia attivato per un periodo di 24 ore. In questa maniera ogni organo del corpo è “messo a bagno” nel Qi e grazie a questa manipolazione che si emula l’esatta attivazione dei meridiani durante il giorno, per tutti i giorni. Inoltre costruì in ogni posizione un modo per trattare anche le malattie mentali ed emotive causate da traumi infantili, adolescenziali e dell’età adulta. Questo è il modo in cui il Taijiquan funziona nel campo della cura sia come prevenzione sia come metodo per guarire molte malattie applicando le posizioni sui pazienti.

Lignaggio[modifica | modifica sorgente]

Yang Luchan ebbe tre figli: Yang Qi, detto Yang Fenghou, morto giovane, Yang Yu, detto Yang Banhou (1837 – 1892), e Yang Jian, detto Yang Jianhou. La forma originale Yang Lu-chan Taijiquan è arrivata integra ai giorni nostri tramite Yang Chengfu figlio di Yang Jian. Controllo di autorità VIAF: 47059390