Yakovlev Yak-24

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yakovlev Yak-24
Lo Yak-24 esposto al Museo centrale della Federazione Russa delle aeronautiche militari di Monino
Descrizione
Tipo elicottero medio da trasporto tattico
Equipaggio 3
Progettista OKB 115 Yakovlev
Costruttore URSS Yakovlev
Data primo volo 3 luglio 1952
Data entrata in servizio 1955
Utilizzatore principale URSS VVS
Dimensioni e pesi
Lunghezza 21,34 m
Diametro rotore 20,2 m ciascuno
Peso a vuoto 10 607 kg
Peso carico 14 270 kg
Peso max al decollo 16 800 kg
Capacità 30 soldati o
18 barelle o
4000 kg di carico
Propulsione
Motore 2 radiali Shvetsov ASh-82V
Potenza 1 268 kW (1 700 CV) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 173 km/h (93,5 kt)
Velocità di crociera 150 km/h (81 kt)
Autonomia 1 300 km
Raggio di azione 650 km (255 km al carico massimo)
Tangenza 5 000 m (16 400 ft)
2 700 m (8 850 ft) in hovering

Яковлев Як-24 in Уголок неба[1]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Lo Yakovlev Yak-24 (in cirillico Яковлев Як-24, nome in codice NATO Horse- cavallo[2]) era un elicottero medio da trasporto tattico bimotore con doppio rotore in tandem a quattro pale, progettato dall'OKB 115 diretto da Aleksandr Sergeevič Jakovlev e sviluppato in Unione Sovietica negli anni cinquanta.

Impiegato a partire dal 1955 dalla Sovetskie Voenno-vozdušnye sily (VVS), l'Aeronautica militare sovietica, ebbe un utilizzo anche come elicottero di linea con la compagnia aerea di bandiera Aeroflot.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante lo svolgimento della seconda guerra mondiale, l'Unione Sovietica preferì accantonare lo sviluppo delle aerodine ad ala rotante in favore delle necessità di produzione industriale bellica dei convenzionali velivoli ad ala fissa.

Solo al termine del conflitto le autorità militari si resero conto del divario tecnologico che l'ex alleato statunitense aveva a proprio favore in questo settore, così che il governo emise una specifica all'inizio degli anni cinquanta per tentare di riequilibrare la capacità tattica nelle operazioni che prevedevano l'impiego di truppe ed armamenti aviotrasportati.[3]

Descrizione tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Yak-24
prima versione prodotta in serie; da trasporto militare con capacità 30 soldati, 18 barelle o 3 000 kg di carico utile.[3]
Yak-24U
versione di costruzione interamente metallica, equipaggiata con rotori di maggior diametro, con capacità aumentata a 40 soldati o 3 500 kg di carico utile comprese 2 GAZ-69, 3 GAZ-M20 Pobeda o cannoni anticarro.[3]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Yak-24A
versione da trasporto di linea, capacità 30 passeggeri. Proposta all'Aeroflot, dopo una valutazione venne rifiutata.[3]
Yak-24K
versione da trasporto VIP, con capacità ridotta a 9 posti. Proposta all'Aeroflot, dopo una valutazione venne rifiutata.[3]
Yak-24P
proposta di versione passeggeri biturbina con capacità aumentata a 39 posti, rimasta allo stadio progettuale.[3]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

URSS URSS

Militari[modifica | modifica wikitesto]

URSS URSS

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Яковлев Як-24 in Уголок неба.
  2. ^ (EN) Andreas Parsch e Aleksey V. Martynov, Designations of Soviet and Russian Military Aircraft and Missiles in Designation-Systems.net, http://www.designation-systems.net, 2 lug 2008. URL consultato il 5 mar 2010.
  3. ^ a b c d e f Yakovlev Yak-24 in All the world's helicopters and rotorcrafts.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Gunston, Bill. Yakovlev Aircraft since 1924. London, UK: Putnam Aeronautical Books, 1997. ISBN 1-55750-978-6.
  • (PL) Tadeusz Królikiewicz. Szybowce transportowe wyd. MON Warszawa 1985 ISBN 83-11-07162-4

Elicotteri comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti Stati Uniti

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]