Xanthomonas ampelina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Xylophilus ampelinus)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Xanthomonas ampelina
Immagine di Xanthomonas ampelina mancante
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Proteobacteria
Classe Gammaproteobacteria
Ordine Xanthomonadales
Famiglia Xanthomonadaceae
Genere Xanthomonas
Specie X. ampelina
Nomenclatura binomiale
Xanthomonas ampelina
Panagopoulos, 1969
Serie tipo
NCPPB 2217
Sinonimi
  • Erwinia vitivora
  • Xylophilus ampelinus

Lo Xanthomonas ampelina Panagopoulos, 1969[1] (sin.: Erwinia vitivora, Xylophilus ampelinus) è una specie di batterio classificato come gram negativo ed è l'agente infettivo, che, nelle cultivar di vitis vinifera, causa una malattia nota con il nome di "mal nero della vite".

Questo batterio è disponibile presso la NCPPB nel Regno Unito e presso altre collezioni colturali internazionali, come la ICMP in Nuova Zelanda e la LMG in Belgio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il ceppo tipo fu isolato il 5 marzo 1966 da C.G. Pangapoulos da Vitis vinifera var. Sultana in Grecia e fu depositato presso la NCPPB nel 1968, da dove è stato poi distribuito ad altre raccolte colturali come materiale di riferimento e diagnostico.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ C.G. Panagopoulos, Annls. Inst. Phytopath. Benaki. N.S. 9: 59 (1969).