Xeroftalmia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Xeroftalmia
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 264.6-264.7
ICD-10 (EN) E50.6-E50.7

La xeroftalmia è una condizione in cui gli occhi di una persona non riescono più a lacrimare, si differenzia dal termine più generico occhio secco in quanto si indica il termine xeroftalmia solo per indicare l'assenza di vitamina A, causa della patologia.[1]

Epidemiologia[modifica | modifica wikitesto]

Molto raro in ogni paese sviluppato ma molto più comune nei paesi ancora in via di sviluppo o non sviluppati.

Come africa o Malesia

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente viene implicata una siccità distruttiva dell'epitelio congiuntivale dovuto alla mancanza della vitamina A nella dieta giornaliera dell'individuo. Tale deficit è uno dei tre più grandi disagi alimentari al mondo.[2]Fattori di rischio sono l'età, malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, e la diarrea[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ J P Whitcher, The treatment of dry eyes in British Journal of Ophthalmology, vol. 88, maggio 2004, pp. 603–604.
  2. ^ Jiang JX, Lin LM, Lian GL, Greiner T., Vitamin A deficiency and child feeding in Beijing and Guizhou, China in World J Pediatr., febbraio 2008, pp. 20-25.
  3. ^ Pal R, Sagar V., Antecedent risk factors of xerophthalmia among Indian rural preschool children. in Eye Contact Lens., marzo 2008, pp. 20-25.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina