Xenoarcheologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Copertina della rivista If (settembre 1953)

La xenoarcheologia o esoarcheologia, detta anche archeologia spaziale,[1] è una disciplina scientifica ipotetica, principalmente presente nella fantascienza. È ipotizzata come un settore dell'archeologia che avrebbe come oggetto i resti materiali di civiltà aliene e come campo di azione corpi celesti come asteroidi o altri pianeti.

Non va confusa con l'archeoastronomia, che è invece l'attuale disciplina che studia le concezioni che le antiche civiltà avevano dei fenomeni astronomici, né con la cosiddetta archeologia misteriosa o pseudoarcheologia, una disciplina pseudoscientifica.

Il concetto di xenoarcheologia è analogo a quello di "xenobiologia" (o esobiologia, che tuttavia costituisce anche un campo speculativo della biologia reale), o di "xenolinguistica".

Un esempio di xenoarcheologia è rappresentato nella seconda parte del film 2001: Odissea nello spazio, quando sulla superficie lunare si ha il ritrovamento di un grande monolito nero sotterrato ad arte in tempi remoti.

Tra gli scrittori di fantascienza che si sono particolarmente dedicati al tema dell'archeologia spaziale è possibile citare Jack McDevitt. Anche vari autori legati all'ufologia[1] hanno scritto su questo tema, soprattutto in relazione alla controversa teoria degli antichi astronauti.

Esempi nella fantascienza[modifica | modifica sorgente]

Nella fantascienza i temi legati alla xenoarcheologia sono comuni. Le opere sull'esplorazione di enigmatici artefatti extraterrestri sono ironicamente inserite nella categoria del Big Dumb Object ("grande oggetto muto").

Alcuni dei più significativi esempi di xenoarcheologia immaginaria sono il romanzo di Arthur C. Clarke Incontro con Rama, il racconto Omnilingue di H. Beam Piper e il ciclo dell' Heritage Universe di Charles Sheffield.

I romanzi fantascientifici di Jack McDevitt spesso sono incentrati su misteri storici ed archeologici umani o alieni.

Letteratura[modifica | modifica sorgente]

Esempi di opere fantascientifiche incentrate sul tema (dove non specificato, si tratta di romanzi):

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b L'espressione "archeologia spaziale" è anche usato, in campo ufologico e pseudoscientifico, per indicare la cosiddetta archeologia misteriosa o pseudoarcheologia.
  2. ^ Storia editoriale di The Vaults of Yoh-Vombis
  3. ^ Sixth Sun: Wasteland of Flint, by Thomas Harlan
  4. ^ Sixth Sun: House of Reeds, by Thomas Harlan

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

fantascienza Portale Fantascienza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantascienza