Xavier Cugat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Xavier Cugat

Xavier Cugat (nome d'arte di Francesc d'Asís Xavier Cugat Mingall de Bru i Deulofeu; Girona, 1º gennaio 1900Barcellona, 27 ottobre 1990) è stato un musicista e direttore d'orchestra spagnolo di nascita, cubano d'adozione e statunitense per formazione.

È considerato uno fra gli artisti che hanno maggiormente influenzato con sonorità latino-americane la musica popolare degli Stati Uniti. Uno dei suoi epigoni è stato il trombettista e direttore d'orchestra cubano re del mambo Perez Prado.

Sposato dal 1952 al 1964 con l'attrice-cantante Abbe Lane, è apparso in numerosi film interpretando se stesso come direttore d'orchestra.

Come bandleader è stato a capo di diverse formazioni orchestrali - fra le altre: Xavier Cugat and Charo, Cugat and His Gigolos, Xavier Cugat and His Orchestra, The Xavier Cugat Orchestra - e il suo nome è incluso fra quello delle celebrità della Hollywood Walk of Fame.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Originario della Catalogna, ancora in tenera età emigrò con la sua famiglia a Cuba. Portato istintivamente alla musica, iniziò a studiare violino entrando a far parte quando non era ancora adolescente, con il nome di Francis Cugat, dell'Orchestra del Teatro Nazionale dell'Avana.

Il 6 luglio 1915 la famiglia Cugat si trasferì a New York a bordo della S.S. Havana. Qui Cugat debuttò nel mondo dello spettacolo iniziando a suonare con un gruppo musicale chiamato The Gigolos, specializzato in un repertorio di musiche per tango, ballo all'epoca assai in voga.

Successivamente andò a lavorare come cartoonist al Los Angeles Times, specializzandosi nel disegno di immagini caricaturali.

Nei tardi anni venti, con l'avvento del cinema sonoro, fondò una nuova orchestra specializzata in tanghi apparendo dapprima in cortometraggi e successivamente in lungometraggi. Contestualmente, la sua orchestra inaugurava - anno 1931 - la stagione del Waldorf Astoria Hotel, di cui è stato poi un'attrazione fissa.

Il cinema[modifica | modifica sorgente]

Negli anni successivi, Cugat viaggiò ininterrottamente fra New Yok e Los Angeles tenendo spettacoli nei locali degli alberghi alla moda e per la radio, senza trascurare l'attività cinematografica (Week-end at the Waldorf,1945, e Neptune's Daughter, 1949).

Il grande successo gli arrise nel 1940, con l'incisione del brano Perfidia, cantato da Miguelito Valdés, divenuto uno standard della musica slow. Da allora si sono susseguite numerose incisioni di brani latino-americani al ritmo di conga e basati sul tempo di mambo e cha-cha-cha, fino a giungere al twist dei tardi anni cinquanta.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Cugat è stato sposato per cinque volte: oltre alle nozze con Abbe Lane (1952-1964), è stato unito in matrimonio a Rita Montaner, a Carmen Castillo (dal 1929 al 1946), a Lorraine Allen (dal 1947 al 1952), alla danzatrice di salsa Charo (sposata nel 1966 con una fastosa cerimonia al rinnovato Caesars Palace di Las Vegas).

Al fianco di Abbe Lane, e fino al divorzio, ha tenuto molti spettacoli apparendo anche in film prodotti per il mercato cinematografico italiano e per la televisione italiana come Controcanale condotto da Corrado nel 1960.

Cugat nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Abbe Lane e Xavier Cugat nel 1961

Xavier Cugat è entrato, come personaggio dello showbiz, nella cultura popolare ed è stato citato in diverse circostanze:

  • nel film A Goofy Movie in cui Goofy lo definisce the Mambo King.
  • nell'episodio di I Love Lucy (Lucy ed io) Lucy Goes to Scotland quando Lucy-Lucille Ball porge a Ricky Ricardo, anch'egli musicista cubano, un LP in cui è scritto “Xavier McCugat?!”.
  • nella canzone Joe le taxi di Vanessa Paradis.
  • diverse canzoni, fra cui Perfidia sono state usate per i film Wong Kar-wai Days of Being Wild e '2046
  • nella terza scena della commedia Un tram chiamato desiderio.
  • in un episodio della serie televisiva M*A*S*H Hawkeye afferma che l'unico latino che conosce è Xavier Cugat.
  • In un episodio della terza stagione di Frasier - Moon Dance - il suo nome viene citato due volte.
  • Cugat e Ben & Jerry sono parodiati in un episodio de I Simpsons in cui Lisa degusta un gelato chiamato Xavier Nougat. In un altro episodio, Bart lo cita correttamente come “Xavier Cugat”.
  • nella serie radiofonica della ZBS Foundation Ruby the Galactic Gumshoe, Cugat è una sorta di santo patrono dei Moles of Zeeboos, umanoidi amanti del tango. Ugualmente, un mese del calendario dei Mole porta il nome Cugat.
  • nella commedia del 1983 di Tom Griffin The Boys Next Door, uno dei personaggi fa più volte riferimento a Cugat.
  • la canzone Yo Te Amo Mucho è inserita nel film del 2005 The Matador nella scena in cui Pierce Brosnan sta guardando la tv in un albergo.
  • Cugat è citato nel film del 1973 di Woody Allen Sleepers nella scena in cui Diane Keaton, cercando un superlativo a proposito di un'opera d'arte moderna, esclama: È più grande di Margaret Keane! È Cugat!.
  • Ancora Cugat è citato in un episodio di All in the Family in occasione di una partita di trivia game basato sulle iniziali dei direttori d'orchestra.
  • musiche di Cugat fanno da sottofondo sulla Radio Espantoso del Grand Theft Auto: Vice City.
  • il giorno in cui il musicista è nato - 1 gennaio 1900 - era considerato in Spagna talmente importante, come primo giorno del XX secolo, tanto da consentire a lui e ai suoi fratelli di evitare il servizio di leva. Il padre, che era un prigioniero politico, per lo stesso motivo venne rilasciato di prigione.[1]
  • in uno dei primi numeri di Mad Magazine si cita Cugat come il "Xubirant Catgut" che dirige il brano How're Ya Gonna Keep 'em Down on the Farm (After They've Seen Paree!) Mambo?.
  • Nel videogioco GTA:Vice city, il brano "Jamay" fa parte della colonna sonora e può essere ascoltato su Radio Espantoso, una delle stazioni radio fittizie del gioco.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fonte: note dall'album The Great Band Era, 1966.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 39561419 LCCN: n/83/46573